L’avvento del mese di marzo segna un punto di svolta in vista delle ormai imminenti elezioni amministrative del 26 maggio, data nella quale i cittadini di Corigliano-Rossano saranno chiamati ad indicare, attraverso questo primo appuntamento congiunto alle urne, sindaco e consiglio comunale della nuova realtà municipale. L’arrivo della stagione primaverile va di pari passo, pertanto, con scelte definitive di collocazione, verso questo o quell’altro candidato al prestigioso quanto impegnativo ruolo di primo cittadino.

 E in effetti il quadro va delineandosi in modo sempre più chiaro: tre grosse coalizioni civiche in campo (Gino Promenzio, Giuseppe Graziano, Flavio Stasi) e un candidato del Movimento 5 Stelle (Claudio Fiorentino). Si è invece in attesa di conoscere a breve le determinazioni della Lega e del gruppo denominato “Lampadine”; su quest’ultima formazione, in particolare, si registrano defezioni da parte della componente rossanese, mentre resta da capire cosa deciderà quella coriglianese, se schierarsi a sostegno di un candidato già in campo o concorrere autonomamente alla partita.

Frattanto, a conferma di quanto riportato nelle ultime ore, si susseguono adesioni, ancor prive dell’ufficialità ma date ormai per più che probabili, di rappresentanti di forze politiche tradizionali e movimenti civici allo schieramento che sostiene la candidatura a sindaco del dottor Gino Promenzio; schieramento nel quale trovano spazio sia espressioni della politica ‘classica’ che inedite, vale a dire di quanti provengono da partiti e scenderanno in campo senza simboli nonché di leader di formazioni giovanili a vocazione ambientale e socioculturale.

Il progetto improntato al rinnovamento, alla partecipazione e alla coesione sociale fortemente voluto da Promenzio e dalla sua squadra registra infatti nuovi, significativi ingressi. Si tratta dell’associazione “GenerAzioni”, numerosa componente giovanile molto attiva nel mondo del sociale, dello sport e dell’attenzione verso problematiche cittadine, che schiererebbe in una delle liste pro-Promenzio il suo dinamico presidente Alfonso Falcone. Analoga sorte e medesima scelta da parte di “Aria Nuova – Riferimento Popolare”, movimento presente soprattutto sul fronte della tutela dell’ambiente e della gestione delle risorse del territorio, che candiderebbe, sempre in una delle liste a sostegno dello stimato medico ortopedico, l’iperattivo Francesco Madeo, già consigliere comunale, nonché altri componenti del suo gruppo. Adesione più che importante, seppure ancora al momento priva di dichiarazioni ufficiali da parte dei diretti interessati, proverrebbe dall’orbita di Forza Italia e realtà politiche affini, ossia da un cospicuo gruppo che vede in testa il già capogruppo comunale Gioacchino Campolo ed è composto dal suo nucleo “storico” di amici e collaboratori che, col tempo e con impegno, quest’ultimo è stato capace di creare e portare avanti.

Ma non finisce qui. Nel giro di pochissimo tempo, addirittura già nelle prossime ore, si avrà contezza della candidatura del rappresentante di un’altra formazione civica giovanile. Nel segno di una ‘motivazione comune’ targata Promenzio.

Fabio Pistoia