Successo per la seconda edizione del trofeo di ciclismo “Città di Corigliano-Rossano” in memoria di Luca Calabrò. Nella mattinata di domenica 24 marzo, dopo il raduno in Via Ripoli (presso il Kandinsky Loung Bar) in località Donnanna, allo Scalo di Rossano, si è dato vita alla partenza sul circuito cittadino di 3,5 Km in cui i ciclisti hanno percorso per ben quindici volte impiegando 1 ora 24 minuti (chilometri complessivi: 49.500). 

La prova è stata valida per il Campionato regionale UISP (Unione Italiana Sport per Tutti)). All’evento, organizzato nei minimi dettagli dall’ASD Citrea Cycling Team di Rossano presieduto da Luca Pepe (Presidente) e Aldo Abenante (Vice-Presidente), hanno preso parte oltre 100 corridori, tra cui alcune donne, provenienti dall’intera Calabria e da altre regione del sud Italia quali: Campania, Basilicata, Puglia e Sicilia. Ad aggiudicarsi la seconda edizione del trofeo “Città di Corigliano- Rossano” è stato il ciclista Gianluca Pullano di Siderno che gareggia per la società sportiva Gioventù Pacese Trasporti di Milazzo (Messina). Premiati anche il più giovane e il più anziano del giro, rispettivamente, Antonio Chirico (Under 16) proveniente da Lamezia Terme e Domenico Barone (74 anni) di Marina di Tortora. Emozionante la consegna di una targa riconoscimento alla mamma (Sara Lefosse) del compianto ed indimenticabile Luca Calabrò al quale è stato dedicato, per il secondo anno consecutivo, il trofeo ciclistico. Premiati, inoltre, i diversi team ed i ciclisti che hanno conquistato il podio in base alla loro categoria (M1, M2, M3, M4, M5, M6, M7, M8, Allievi, Elite Sport, Women 1 e 2). Questa la classifica finale: Gianluca Pullano, Italo Carnevale, Danilo Smeriglio, Giuseppe Cittadino, Giuseppe Staglianò, Giuseppe Richichi, Antonio Davì, Massimo Perna, Danilo Grano, Francesco De Seta. Gaetano Gustavo Esposito, Nicola Sapone, Roberto Giordano, Mario Gigliotti, Rosario Vissicchio, Roberto Fortuna, Pierpaolo Algieri, Roberto Agosto, Antonio Chirico,. Ivan Lo Bello, Aurelio Sissi, Aurelio Moarabito, Giuseppe Barreca, Pasquale Cucè, Luca Pepe, Antonoio Suppa, Antonio Messina, Daniel Miceli, Antonio Amodeo, Antonio Arcidiacone, Salvatore Lo Petrone, Antonio Pittelli, Davide Ferrara, Francesco Filice, Damiano Saverio Martorano, Rosario De Cicco, Aldo Abenante, Gregorio Eugenio Astorino, Mario Bonamassa, Carmelo Calonico, Clemente Magliarella, Raffaele Manica, Pasquale Perenz, Andrea Bojano, Giancarlo Persico, Giuseppe Paolillo, Antonino Sorace, Francesco Alfano, Giovanni Bonarrigo, Roberto Filice, Salvatore Varrà, Giovanni Crupi, Giovanni Federico, Lorenzo Lombardo, Antonio Perrone, Francesco Messineo, Pasquale De Masi, Isidoro Larocca, Luciano Ortolini, Corrado Scigliano, Francesco Campana, Andrea Antonio Rizzo, Carmelo Marra, Domenico Campana, Giuseppe Nigro, Domenico Barone, Rocco Folino, Francesco Cosentino, Giacomo Falcone, Rocco Napoli, Paola Buonocore, Giuseppe Cosentino, Francesco Genovese, Carmelino Foti, Maria Montagna Ciurleo, Francesco Surace, Emilio Di Pino, Massimo Mazzei, Rossana Chiodo, Rosario Condoleo. I corridori e la giuria, subito dopo la cerimonia di premiazione, hanno vissuto momenti di piena convivialità presso il Ristorante “Le Macine” che si trova in Contrada Donnanna allo Scalo di Rossano. Soddisfatti, in modo particolare, gli organizzatori, Luca Pepe e Aldo Abenante, per la buona riuscita della manifestazione sportiva che ha richiamato numerosi corridori nell’importante Città del Codex. Gli stessi organizzatori hanno voluto ringraziare i diversi partner e sponsor ufficiali della manifestazione sportiva (Citrea stufe a pellet, l’azienda casearia Morrone, il Cred. It, Cicli Sapia, Bar Esso di Marcello Graziano e Kandinsky Loung Bar di Eugenio Celestino). Un ringraziamento particolare anche al Reporter Antonio Le Fosse (Responsabile della comunicazione e dei rapporti con i mass-media), all’Ing. Fabio Lepera che ha curaro il piano di sicurezza per quanto riguarda il circuito cittadino, ai qualificati giudici di gara che fanno parte della Lega Ciclismo dell’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) di Reggio Calabria, al Fisioterapista: Dott. Antonio Calabrò, alla Polizia di Stato, alla Croce Rossa Italiana (Comitato Locale di Rossano), ai volontari dell’A.N.P.S. (Associazione Nazionale Polizia di Stato) di Rossano e alla Polizia Municipale. Un plauso, poi, ai componenti della squadra Citera Cycling Team di Rossano formata da Luca Pepe e Aldo Abenante di Rossano, Antonello Amodeo e Carlo Promenzio di Crosia, Gianluca Arcidiacone di Calopezzati, Massimo Perna di Cosenza, Jean Pierre Brault (ciclista francese) di Nizza sposato con una cittadina coriglianese. Il team Citrea, dopo il successo della seconda edizione del trofeo “Città di Corigliano-Rossano”, ha già in mente di organizzare altre iniziative nel territorio in modo tale da richiamare un numero sempre maggiore di partecipanti in città. Un’occasione, dunque, per incrementare ulteriormente il turismo e portare, allo stesso tempo, una boccata di ossigeno all’economia locale. Lo stesso team, poi, parteciperà, prossimamente, al campionato italiano in programma nel mese di giugno 2019 a Vinci in provincia di Firenze. Complimenti, infine, al Citrea Cycling Team di Rossano per l’ottima organizzazione e “in bocca al lupo” per i progetti futuri. Buon cammino… e “Ad Maiora Semper”.

ANTONIO LE FOSSE