Momento conviviale presso la sede legale a un anno dalla nascita dell’Osservatorio e della nuova Città. Per ragioni di opportunità politiche annunciano le loro dimissioni 2 Soci-Consiglieri. Elezioni: posizione neutra, nessuna indicazione. La lotta è all’astensionismo

Ad un anno dalla sua nascita, volutamente concomitante con quella della nuova Città di Corigliano-Rossano, i componenti  dell’Osservatorio Permanente sulla Gestione e gli Effetti della fusione Co-Ro hanno voluto incontrarsi per condividere un momento conviviale presso l’Hotel Roscianum, sede legale della struttura presieduta dal presidente Vincenzo Figoli. Tutti insieme a spegnere le candeline della torta per festeggiare il 1° anniversario di una unione che resterà nella storia della vita politico-sociale su scala regionale e nazionale. Non meno importante il dato inconfutabile secondo cui tale progetto abbia avuto origine da un’idea nata e perorata da anni grazie alla partecipazione e al coinvolgimento del movimentismo civico. 

La torta

Tra i presenti il prof. Luigino Sergio in rappresentanza dell’FCCN, da sempre vicino alle istanze promosse dall’OSSERVATORIO. 

Il Presidente Figoli si dice soddisfatto dei risultati raggiunti dall’Osservatorio, un organismo di volontari, sorto senza scopo di lucro ed apartitico, costituito dai Comitati territoriali “Un CO-RO di SÌ” ed Associazioni a vario titolo operanti nell’Area vasta della Sibaritide. L’obiettivo è quellodi monitorare e vigilare sulla gestione amministrativa della fusione, ponendosi con fare  collaborativo alle Istituzione a tutti i livelli con idee e proposte per il miglioramento generale della qualità della vita e di stimolo affinché vengano esercitate le “Buone Pratiche Amministrative”. 

Un soggetto apartitico dunque che ha espressamente previsto all’art. 8 dello Statuto la perdita della qualifica di Socio a coloro che si propongano quali candidati a competizioni elettorali di qualsiasi genere.

In quest’ambito, con grande senso di responsabilità e rispetto dello Statuto, hanno annunciato le loro dimissioni la Socia-Consigliera nonché Vice-Presidente, Avv. Gisella Santelli ed il Socio-Consigliere Ing. Giovanni Rugna, impegnati in prima persona alle prossime amministrative di primavera per la elezione degli organismi ordinari del nuovo Ente.

L’Osservatorio è composto da n. 20 sodalizi tra comitati e associazioni legalmente riconosciute. Tra incontri e riunioni del Consiglio Direttivo e delle Commissioni, ha agito a supporto di eventi di straordinaria rilevanza quali la presentazione del libro del Prof. Luigino Sergio “La fusione di Comuni in Calabria”, incentrato prevalentemente sulla fusione di Corigliano C. e di Rossano e l’Istituzione del “1° Premio Città di Corigliano-Rossano” tra Arte, Moda ed Eccellenze del territorio. Numerosi gli interventi in materia di Sanità, Giustizia, Ambiente, Territorio, Trasporti ed Agricoltura, senza dimenticare la sonora bocciatura della gestione Commissariale giudicata per nulla attenta ai bisogni dei cittadini, trattati come sudditi ed esclusi dalle scelte amministrative in spregio dello Statuto comunale.

Nel merito, basta prendere atto delle numerose segnalazioni che quotidianamente pervengono allo “Sportello Segnalazioni per i Cittadini” creato sul social facebook.

L’Osservatorio assume, si sottolinea, un atteggiamento di assoluta neutralità nella campagna elettorale in atto augurando a tutti i candidati ogni meritevole successo. Invita, tuttavia,  gli elettori a contrastare il diffuso fenomeno  dell’astensionismo, vera piaga della democrazia partecipativa.         

UFFICIO STAMPA OSSERVATORIO