Le parole diventano pietre, quando vi sono dei sospetti. E i sospetti li esprime il numero uno in Calabria della Cgil, la Confederazione generale italiana del lavoro, il primo sindacato rappresentativo dei lavoratori nella nostra regione, Angelo Sposato (foto), il quale è di Corigliano Rossano, la terza città della regione per numero d’abitanti che il 26 maggio prossimo

insieme a tanti altri Comuni calabresi andrà per la prima volta al voto per eleggere il Sindaco ed il Consiglio comunale. LEGGI ARTICOLO COMPLETO