Alle ore 14 di oggi si è consumata l’ennesima “vergogna” ai danni della popolazione di Corigliano Rossano. Per grave carenza di personale sono stati sospesi i ricoveri nel reparto di pediatria presso lo Spoke di Corigiano. Una ferita troppo forte per la situazione sanitaria, già complicata, della sibaritide. 

Il sottoscritto, purtroppo, lo aveva già fatto notare in tempi non sospetti quando, la chiusura di molti reparti negli ospedali di Cariati e Trebisacce avrebbe, nel tempo, spinto a gravissime difficoltà per tutta la fascia ionica. Una regione Calabria colpevole di quanto sta accadendo, un governo nazionale che dovrebbe prendere seri ed urgenti provvedimenti, i nostri parlamentari dovrebbero “gridare” contro questo scempio. Chiedo ai candidati alla carica di sindaco del Comune di Corigliano Rossano di sottoscrivere, insieme, un patto a favore della sanità e di denuncia verso i responsabili di quanto sta accadendo. Chiedo a chi, in queste ore, sta terminando di preparare liste e santini elettorali, di prendere coscienza del problema drammatico che stiamo attraversando, diamo tutti un senso forte di appartenenza del territorio, perche con la salute non si scherza. E non saranno le vostre promesse e i vostri slogan a cambiare questo degrado, ma il nostro impegno.
francesco caputo