Per cercare di risolvere almeno la delicata questione del pronto soccorso, arriva all’ospedale di Corigliano Saverio Cotticelli, che mi dicono sia il commissario nominato dall’ex ministro Giulia Grillo per risanare la sanità in Calabria, togliendola così ancora una volta dalle mani del “mostro” Oliverio. Cotticelli è un ex generale dei carabinieri, il quale dovrebbe rimettere a posto i conti delle nostre strutture sanitarie oltre, ovviamente, a portare a termine l’iter per la costruzione del nuovo ospedale. 

Ottimi propositi e ottima persona, non c’è che dire. Peccato, però, che i problemi che si annidano sotto quella vera e propria coltre di merda che è la sanità calabrese non siano solo quelli, più di natuta tecnica e finanziaria, elencati nel decreto di nomina di Cotticelli: ce ne sono altri, più grossi e meno visibili, di natura etica, politica, sociale e culturale, che essendosi sedimentati nel tempo non sono facilmente risolvibili o elencabili per decreto. LEGGI ARTICOLO COMPLETO