L’Arte che genera speranza nelle periferie del mondo

Museo Diocesano e del Codex Corigliano- Rossano mercoledi’ 6 novembre 2019 h. 17:30.
Il museo Diocesano e del Codex incontra gli artisti del Wajukuu Art Project, associazione impegnata nello sviluppo di un’area degradata, la baraccopoli di Mukuru a Nairobi (Kenya), dove si vive nel più totale abbandono. 

Scopo dell’associazione è quella di creare luoghi di condivisione in una comunità a rischio, attraverso la creazione di spazi e attività in cui i giovani possano esprimere la loro creatività artistica e valorizzare i loro talenti.
I quattro artisti fondatori del progetto sono presenti con le loro opere in Calabria nella mostra collettiva Our Stories, Human Stories, ospitata fino a domenica 17 novembre al Museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza.
In Occasione della loro visita a Corigliano-Rossano, gli artisti saranno accolti nel Museo Diocesano e del Codex, significativo luogo d’arte del territorio, per lasciare testimonianza sulla capacità delle persone di trasformare il dolore nella bellezza e di come l’arte possa essere considerata segno di rinascita.
L’incontro, organizzato dall’ associazione “Insieme per Camminare”, ente gestore del Museo, in collaborazione con il MoCI ONG, partner e sostenitore delle attività di Wajukuu Art Project dal 2007, vedrà la presenza dell’Arcivescovo di Rossano-Cariati Mons. Giuseppe Satriano, dell’Assessore alla Città della Cultura a delle Solidarietà di Corigliano-Rossano Donatella Novellis, del volontario di MoCi ONG Andrea Bevacqua e del vicedirettore del Museo Diocesano e del Codex Cecilia Perri,