Sulla sanità sembra di avere a che fare con Totò, Peppino e la malafemmina

Va bene, c’è il problema che stiamo attraversando un periodo in cui non si sa mai che cosa scrivere, soprattutto di cose politiche: anche perché i politici hanno vaneggiato ancor meno del solito. Sta di fatto che stiamo per parlare del nulla dopo che non è successo nulla, con l’obbligo di riassumere il nulla che ha preceduto le polemiche sul nulla: noi ci proviamo. Dunque. In questi giorni, il signor Saverio Cotticelli, che è il generale dei carabinieri nominato commissario regionale alla sanità, 

è stato preso di mira per i reparti di ostetricia e pediatria dell’ospedale di Corigliano, i quali per via della mancanza di personale, soprattutto medico, rischiano di chiudere. L’accusa mossa al generale sarebbe quella di non aver mantenuto la promessa di inviare, non si sa bene come quando e perché, medici e paramedici al Guido Compagna. LEGGI ARTICOLO COMPLETO