Corigliano Rossano – Da poche ore è venuto a mancare il dirigente scolastico dei Licei di Corigliano Pietro Antonio Maradei, 68 anni, cassanese, reggente dell’istituto “Lanza-Milani” di Cassano. Una figura di elevato spessore umano, culturale e morale.  

 Così lo ricordano in molti, tra colleghi, corpo docente, amici e conoscenti. Sempre attento ai mutamenti innovativi, è con il massimo impegno che si è posto pur di dare lustro alle scuole da lui dirette.  Nel 76 consegue la laurea in Pedagogia presso la facoltà di Magistero dell’Università di Salerno con il punteggio di 110/110. Entra nel mondo della scuola con l’immissione in ruolo nel 1982, con l’abilitazione all’insegnamento di italiano, storia, educazione civica e geografia. Dopo aver svolto varie attività di rappresentanza nel 2004 vince il concorso per dirigenti scolastici indetto dal Miur e inizia a Frascineto all’istituto comprensivo “E.Koliqi.  Nel 2010 la nomina

all’istituto di istruzione superiore  Liceo Scientifico“F. Bruno” e Liceo Classico “G.Colosimo” di Corigliano.  Infine da qualche anno era stato  eletto dirigente capofila dell’area dello jonio.

Da poco aveva terminato un libro sugli Anni Sessanta, a cui teneva tantissimo. Un suo vissuto diretto di quegli anni, la sua visione, la passione per gli ideali di un tempo, forse oggi eccessivamente allentati. Non ha avuto la possibilità di vederselo in stampa. Lascia un bel ricordo di sé, per le sue doti umane. Personalità di grande cultura senza mai enfatizzarla per la sua natura di persona semplice.  Un uomo di grande equilibrio, che ha ben rappresentato le istituzioni. La salma è ora all’obitorio dell’Annunziata di Cosenza. I funerali si terranno a Cassano, domani alle ore 16, chiesa Santa Maria di Loreto di Cassano.