Ha cancellato dal proprio profilo sul noto social network di Facebook il post che aveva scritto e pubblicato lunedì scorso, Pierluigi Filadoro (foto), il 31enne pregiudicato coriglianese finito al centro del caso sulle pesanti minacce di morte rivolte al sindaco di Corigliano-Rossano Flavio Stasi. E stanotte s’è fatto vivo. L’ha fatto ancora una volta via social, stavolta con un messaggio privato inviato alla popolarissima pagina Facebook del Blog di Corigliano Calabro.

E – a suo modo – ridimensiona l’accaduto. Difendendosi. Lo fa rivolgendosi direttamente al sindaco Stasi. LEGGI ARTICOLO COMPLETO