Emozionante cerimonia, dinanzi al Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile “Nicola Giannettasio” della città bizantina, in cui i Vigili del Fuoco del distaccamento di Rossano hanno voluto rendere omaggio ai medici, agli infermieri professionali, oltre a tutto il personale sanitario ed ai volontari della Croce Rossa Italiana, che sono in prima linea nella battaglia del Coronavirus.

 Alla cerimonia, tenutasi nell’area antistante del Pronto Soccorso dello stesso nosocomio rossanese dove sono state installate due tende della Protezione Civile per effettuare il pre-triage in questa fase di piena emergenza dovuto al Covid-19, hanno preso parte il Dott. Natale Straface (Direttore S.O.C. Medicina – Chirurgia d’Urgenza e Pronto Soccorso dello Spoke di Rossano-Corigliano), il Dott. Sinibalbo Iemboli (Coordinatore Sindacato Medici – Suem 118), il personale del 118 e del Pronto Soccorso, i medici e gli infermieri professionali che operano all’interno della struttura ospedaliera, il vice-sindaco di Corigliano-Rossano, Claudio Malavolta, i volontari della Croce Rossa Italiana con la presenza anche del suo neo-eletto Presidente Francesco Costantino, i volontari che fanno parte dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco di Cosenza, la Polizia Municipale ed il personale degli Istituti di Vigilanza Riuniti che garantiscono, 24 ore su 24, la sorveglianza presso l’Ospedale di Rossano. Da sottolineare, inoltre, l’impegno dei volontari dell’E.R.A. (European Radioamateurs Association) e della Protezione Civile di Rossano che, all’ingresso dell’ospedale, misurano la temperatura a quanti entrano all’interno della struttura sanitaria per diversi motivi. Il dott. Natale Straface, a conclusione della significativa ed emozionante cerimonia, ha voluto ringraziare i Vigili del Fuoco e il Comandante del distaccamento di Rossano, Francesco Abenante, per aver voluto rendere omaggio a tutto il personale sanitario che è impegnato, giorno e notte, in questa difficile battaglia inerente al Coronavirus.

ANTONIO LE FOSSE