Volontari Associazione impegnati costantemente nell’emergenza Covid. 

CORIGLIANO-ROSSANO. Quella di Anteas Rossano è una macchina della solidarietà inarrestabile. In questi giorni di emergenza i volontari dell’associazione e del progetto “Io non sono solo” sono impegnati a sostegno della Protezione civile di Corigliano-Rossano per il supporto alle persone bisognose. Non solo, negli ultimi giorni l’associazione ha anche consegnato un carrello spesa solidale alla Caritas diocesana per le necessità dei più bisognosi.

 
È quanto fa sapere il presidente dell’Associazione nazionale per la Terza Età Attiva per la Solidarietà di Rossano, Giovanni Fragale, sottolineando come il sodalizio sia impegnato su più fronti e questo grazie anche alle sarte volontarie che in questi giorni stanno confezionando mascherine di protezione
 
«Nonostante l’emergenza coronavirus, – dice Fragale – le attività di Anteas Rossano e anche quelle previste dal progetto “Io non solo solo” proseguono a pieno ritmo. Infatti, in questo periodo, la nostra auto attrezzata è a disposizione per l’accompagnamento di quanti hanno necessità di cure mediche e di effettuare terapie, come i cittadini dializzati. Ovviamente, per via delle norme anti contagio, è sospesa l’assistenza domiciliare specializzata ma abbiamo impiegato diversamente le nostre forze. Infatti, abbiamo dato subito la nostra disponibilità alla Protezione civile comunale per renderci utili quanto più possibile nel dare sostegno alle famiglie con difficoltà economiche. Siamo felicissimi di averlo fatto e di esserci spesi per una causa comune che è quella di non lasciare nessuno solo in un momento così difficile. Devo dire però – precisa il presidente di Anteas Rossano – che abbiamo trovato grande solidarietà anche tra i cittadini che hanno risposto con grande partecipazione alle iniziative dei carrelli solidali allestiti nei supermercati della Città. A proposito, mi corre l’obbligo ringraziare l’amministrazione dell’Interspar di località Frasso Amarelli per aver consegnato alla nostra Associazione un grande carrello spesa che in questi giorni ci ha permesso di rifornire le dispense della Caritas diocesana. Un piccolo gesto ma estremamente importante nell’economia solidale della nostra Città che, in questo periodo di emergenza, ha messo a nudo tante situazioni di povertà diffusa sulle quali, una volta passato questo periodo triste, bisognerà intervenire. Noi ci siamo – conclude Fragale – e continueremo a fare la nostra parte».