Patti chiari e amicizia lunga. Stiamo rispettando ogni regola, ogni forma di sicurezza, e lo facciamo in primis per noi, per la nostra salute, e poi per rispetto delle regole. Che nessuno però si AZZARDI a scherzare con la nostra salute e con i sacrifici che stiamo facendo. Si ipotizza da diversi giorni la famosa “fase 2” per i primi di Maggio, una fase in cui si comincerà ad uscire di più e le attività inizieranno ad aprire. Questo si potrà fare SOLO perchè dopo tanti giorni si è quasi certi che all’interno del Comune di Corigliano Rossano non ci saranno più casi.

NON si deve però far venire gente da fuori, la Città dovrà rimanere chiusa a tutti quelli che vengono da fuori, non possiamo rischiare un altro blocco. Perchè poi ve lo dico “papale papale”, non verranno più seguite disposizioni, e ognuno farà di testa propria. Che con questa storia ci abbiamo rimesso l’osso del collo, oltre che la salute. Se dall’inizio non era stato fatto rientrare nessuno, a quest’ora non avevamo avuto ne morti ne malati.

Non è una caccia all’untore, non me ne frega niente ne degli untori ne delle streghe, qui si parla di sicurezza, si parla di economia, quindi non rompete le scatole, e fate le cose come si deve, DOBBIAMO RIPARTIRE!