Ho trovato totalmente condivisibile il discorso dell’arcivescovo della Diocesi di Rossano-Cariati monsignor Giuseppe Satriano nell’intervista rilasciata ieri sera al telegiornale regionale di Raitre Calabria, perché egli ha evidenziato la solitudine di ciascuno di noi, nel momento in cui viene minacciata la serenità di un giornalista. L’arcivescovo ha evidenziato anche l’apatia e la riluttanza, di ciascuno di noi, ad occuparci dei nostri diritti, non indignandoci contro chi li sopprime deliberatamente.

In effetti, l’illegalità dilagante a Corigliano-Rossano e nell’intero comprensorio della Sibaritide è passata in secondo piano, lasciando il posto al morboso parlare del Covid-19. LEGGI ARTICOLO COMPLETO