Il consigliere Raffaele Vulcano scrive in un post su Facebook che l’elargizione dei fondi previsti per le posizioni organizzative siano un’elargizione di <somme a gogo> e rincara la dose scrivendo che tali somme siano state <distribuite in allegria dalla giunta>. Almeno questa volta, forse l’unica, tra le fila dell’UDC sono d’accordo perchè sempre su FB dal profilo del coordinamento scrivono <Bravo Raffaele Vulcano Consigliere Comunale UDC che ha correttamente evidenziato il problema!>.

E’ questa quindi la considerazione che hanno dei dipendenti comunali della città unica, il consigliere comunale ed il coordinamento dell’UDC cittadino?

Ora per chi non lo sapesse, quello delle Posizioni Organizzative è un Istituto riconosciuto dal Contratto Collettivo Nazionale. L’istituto delle P.O. si basa sulla logica delle responsabilità gestionale <sostanziale>, puntando cioè sul tema del risultato, degli obiettivi assegnati e sul riconoscimento economico.

Evidentemente chi scrive di elargizioni e allegrie non sa di cosa si sta parlando. Perché? Perché queste somme sono <destinate> non possono essere spostate a piacimento e soprattutto non rientrano nelle disponibilità del Bilancio. Viene spontaneo chiedere se si prendono cantonate su questioni come queste cosa può succedere su argomenti più importanti.

La curiosità di sapere cosa ne pensano i dipendenti comunali, è tanta, soprattutto quando tra gli stessi è presente uno stretto parente del consigliere in questione che ha diritto di partecipare a quella <allegra> elargizione di <somme a gogo>.

Il rapporto tra l’UDC ed i dipendenti comunali è coerente, basti pensare alla presenza nelle passate amministrazioni durante quegli anni di calvario e precariato che ha contraddistinto il ventennio ora giunto al termine degli ex LSU/LPU.