A tutt’oggi nulla è dato sapere sul pagamento della 14ma mensilità alle maestranze che hanno svolto, fino a marzo scorso (prima del lockdown), il servizio mensa per le scuole del comune di Corigliano Rossano. Ricordiamo che trattasi di lavoratrici e lavoratori, padri e madri di famiglie per lo più monoreddito, con contratti part time.

La ditta non è nuova a queste gravi inottemperanze; sono anni che si denunciano i ritardi.

L’aspetto più inaccettabile è il non degnarsi neppure di rispondere,anche telefonicamente, o men che meno di comunicare per iscritto qualsivoglia informazione ai dipendenti.

È già accaduto in passato e come gli accordi prevedono, abbiamo richiesto una convocazione dell’ente appaltante per avere riscontro e risolvere la questione.

In caso contrario, non esiteremo a mettere in atto tutte le iniziative a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori.

Andrea Ferrone, segretario generale Filcams CGIL Pollino Sibaritide Tirreno 

Luciano Campilongo, UIL