Lei è la “madre costituente” del neonato Comune di Corigliano-Rossano. Vale a dire la consigliera comunale della maggioranza del sindaco Flavio Stasi che presiede la Commissione Statuto e regolamenti. Organismo consiliare che dallo scorso mese di maggio ha “partorito” un “preambolo”

e i primi sei articoli della “magna carta” di Corigliano-Rossano, la terza città più grande della Calabria, la prima più ridicola. LEGGI ARTICOLO COMPLETO