L’Opposizione, dopo un anno e mezzo di Amministrazione Stasi, consapevoli della situazione di stallo in cui versa l’intera Giunta Comunale, chiede ancora una volta la convocazione di un Consiglio Comunale sia per approvare i deliberati riguardanti l’agricoltura e il comparto ittico,

 coerentemente allo svolgimento del Consiglio Comunale del 28/12/2020, sia per affrontare le tematiche impellenti del Fiume Crati e dell’abbandono costante delle zone montane.
“Nulla è cambiato con questa “nuova” Amministrazione rispetto alle storiche tematiche territoriali, nonostante il Sindaco sia stato molto critico, durante la campagna elettorale, sul lavoro del Commissario Prefettizio Domenico Bagnato”. E’ quanto dichiarano i Consiglieri di Opposizione firmatari della richiesta di Consiglio Comunale, protocollata in data odierna.