Novello: «É una pianificazione urbanistica fondamentale per una maggiore vivibilità degli spazi pubblici»
CORIGLIANO-ROSSANO, 10 febbraio 2021 – La mobilità non è una problematica solo delle aeree iper-urbane e delle metropoli, anche le realtà di media grandezza ormai hanno mostrato seri problemi legato al traffico e al relativo inquinamento atmosferico ed acustico. 

Lo scenario della pandemia inoltre ha reso la popolazione più sensibile alla questione del “vivere bene” i propri spazi abitativi.

La giunta comunale ha fatto della mobilità sostenibile uno dei cardini del suo agire per poter migliorare la qualità media di vita della cittadinanza di Corigliano–Rossano, anche attraverso iniziative di tipo sperimentale adottando come pedonali via Cristoforo Colombo, come già Viale Mediterraneo, nelle giornate di sabato, domenica e festivi del periodo estivo, incontrando un ampio e crescente favore tra cittadini, turisti e attività commerciali, come dimostrano, tra gli altri, le migliaia di persone che le hanno frequentate.

Continuando nel solco già tracciato si è dato indirizzo al Settore Tecnico 10 “ Urbanistica e Commercio”, di concerto con il team tecnico incaricato della realizzazione del PUMS e degli altri strumenti di pianificazione della mobilità, di avviare la progettazione per la pedonalizzazione anche parziale di via Nazionale in entrambi gli scali cittadini, pianificando dunque anche la viabilità alternativa e le misure necessarie per la corretta regolamentazione del traffico urbano, tanto veicolare quanto pedonale e ciclabile, nonché progettando le opere necessarie per migliorare la fruibilità, il decoro, la bellezza e l’attrattività delle aree interessate.

L’obiettivo è realizzare delle vere “social street” da vivere pienamente in maniera innovativa sulla scorta degli esempi delle aree urbane più importanti. Un progetto che non solo promuovo una viabilità alternativa favorendo la vivibilità, ma che aumenta anche l’appeal dello shopping e dell’attrazione e promozione turistica. Migliore la qualità dello spazio pubblico urbano comporta una maggiore coesione, collaborazione ed anche un miglior presidio del territorio. Tutto questo nell’ottica di una Corigliano-Rossano più moderna e pronta alla sfida della ripartenza anche dopo la pandemia.

«É una pianificazione urbanistica – afferma l’assessore Novello – volta a promuovere il centro urbano attraverso una riorganizzazione funzionale ed adeguata dell’arredo, della viabilità e dei servizi; la mobilità, in ottica di sostenibilità sociale, economica ed ambientale è fondamentale per una maggiore vivibilità degli spazi pubblici, che diventano più accessibili, nel contemperamento di vari interessi tra i quali quelli commerciali»

«Una città moderna – conclude il sindaco – deve ripensare l’utilizzo degli spazi urbani, soprattutto negli scali asfissiati nel corso degli anni dall’espansione edilizia. Lo sviluppo sostenibile di un territorio passa anche attraverso la realizzazione di spazi pedonali che migliorano la qualità della vita dei residenti ed incrementano l’attrattività ed il valore dei luoghi a favore del tessuto commerciale e della vivibilità dell’intera città»