Cari concittadini,
visto il momento importante per la lotta al Covid-19 e l’alto interesse sulla vicenda, vi informo su quanto sta accedendo in queste ore. La nostra azienda sanitaria ha indetto una riunione per il coordinamento sulle vaccinazioni lo scorso 15 febbraio, quando si è dato vita ad una task-force coinvolgendo tutti i soggetti in causa.

 Ai sindaci su quasi tutti i territori sono stati chiesti spazi, supporto amministrativo ed alcune attrezzature. Questo non è il momento di rimpallare le responsabilità, per cui buona parte dei sindaci – nonostante le difficoltà in cui versano tutti i comuni – si sta impegnando al massimo per superare ogni ostacolo.

L’organizzazione delle vaccinazioni, quindi, poggia territorio per territorio sull’asse ASP – Distretto – Medici di Base – Comune.

Su Corigliano-Rossano, oltre alla presenza di punti vaccinali nei plessi ospedalieri, abbiamo messo a disposizione cinque sedi vaccinali distribuite sul territorio per limitare al minimo gli spostamenti per gli anziani: Centro di Eccellenza, scalo di Corigliano; Ex Delegazione Comunale, scalo di Rossano; palestra Leonardo Da Vinci, centro storico di Rossano; palestra scuola Toscano, centro storico di Corigliano; Palazzo delle Fiere, Schiavonea.

Le sedi sono in allestimento da parte dei distretti sanitari, supportati dal Comune, e l’inizio della vaccinazione della prima fascia, ovvero i nostri concittadini con più di ottanta anni, è previsto per l’inizio della prossima settimana nelle sedi degli scali cittadini.

Per supportare la vaccinazione abbiamo coinvolto anche i volontari della Protezione Civile del territorio che daranno una mano come stanno facendo, del resto, dall’inizio della pandemia.

Oltre i punti di vaccinazione, un ruolo fondamentale è svolto dai medici di base sia in termini di individuazione dei concittadini da vaccinare, ma anche nella vaccinazione vera e propria che sarà attivata anche in alcune AFT (Aggregazioni Funzionali Territoriali) a partire da mercoledì prossimo.

In ogni caso i cittadini verranno contattati e gli verrà comunicato luogo e data in cui presentarsi. Ho chiesto di fare il massimo sforzo anche lavorando il fine settimana per iniziare a vaccinare a pieno regime già dal prossimo lunedì nelle sedi principali.

Qualche dato: la morsa del Covid-19 nelle settimane scorse è sembrata scemare, ma da qualche giorno la diffusione sembra aver nuovamente accelerato. È noto che ci sono alcuni casi nei nostri istituti scolastici che stanno creando molta preoccupazione. Comprendo le famiglie, ma so che gli istituti stanno applicando scrupolosamente il protocollo di sicurezza, mentre dal canto nostro il Comune sta sanificando costantemente e praticamente in poche ore tutti gli spazi in cui si registrano soggetti positivi. In alcuni di questi casi ho chiesto precauzionalmente all’ufficio prevenzione ASP di effettuare uno screening a campione per mitigare il più possibile il rischio di ulteriori contagi.

Infine, rispetto al laboratorio tamponi, non c’è stato alcun malfunzionamento, ma, per la scrupolosità dei tecnici del laboratorio stesso, si è rilevata per gli ultimi reagenti arrivati una non ottimale conservazione durante il trasporto, con la possibilità gli stessi potessero essere meno attendibili. Per questo si è preferito aspettare i nuovi reagenti e l’attività è stata già ripresa.

Vi ricordo che in questa prima fase saranno vaccinati i nostri concittadini over-80. Per quelli che hanno difficoltà di movimento, l’Azienda Sanitaria garantirà il servizio a domicilio, mentre i concittadini fragili saranno chiamati nei centri di vaccinazione ospedalieri.

La Calabria è in estremo ritardo e per questo ho chiesto di accelerare e lo scenario è in continua evoluzione, ragione per la quale vi terrò aggiornati non appena ci saranno ulteriori notizie.

 

Il sindaco

FLAVIO STASI