Da diverso tempo si parla di 5G, la connessione Internet mobile di nuova generazione che continua a espandersi in varie aree d’Europa e del mondo. Grazie a velocità di download e upload mai viste prima, il 5G porterà l’innovazione di svariati settori, a partire dal mondo dell’intrattenimento, con i servizi di streaming, i casinò per dispositivi mobili e le piattaforme di online gaming che si stanno già muovendo per lanciare sul mercato prodotti di una qualità altamente superiore. Uno dei prinicpali vantaggi del 5G infatti consiste in una connettività migliorata, che per gli appassionati di gaming si traduce in ritardo e latenza inferiori, dalla pressione di un pulsante agli effetti sullo schermo.

 

Un’altra area chiave che sarà fortemente influenzata dal 5G è il trasporto. Il 5G consentirà alle auto a guida autonoma, che saranno il futuro negli anni a venire. Produrranno anche allestimenti da veicolo a veicolo e allestimenti da veicolo a infrastruttura. Farà avanzare completamente il settore dei trasporti e lo porterà a nuovi livelli e altezze rispetto a quelli che vediamo oggi.

 

La produzione è un’altra area che vale la pena menzionare e che sarà anche fortemente influenzata dal 5G. Tutto ciò si ridurrà al concetto di automazione di fabbrica, che abbiamo iniziato a vedere implementato nell’ultimo decennio. Il 5G contribuirà a spingere ulteriormente questo obiettivo e avrà la capacità di consentire l’ispezione della produzione in tempo reale e la manutenzione della linea di assemblaggio, che porterà nuovamente questo settore a nuovi livelli mai visti prima.

 

E questi sono solo alcuni dei settori dove si prevede che il 5G possa rivoluzionare le cose. Il 4G è stato introdotto nel 2009-2010 e tutti ne abbiamo potuto notare l’impatto nelle nostre vite. Il 5G non farà altro che accentuarlo ulteriormente. WINDTRE è stato l’operatore di punta in Italia e ha già attivato la propria rete 5G in 59 provincie e 8 città capoluogo di regione, che equivale alla copertura del 74% dell’intera popolazione italiana. Ed è una crescita senza sosta: il mese scorso era al 56%, addirittura il 40% in novembre, a dimostrazione che ben presto tutto il territorio italiano sarà raggiunto dai servizi 5G.

 

Tuttavia, accanto ai vari aspetti positivi legati all’espansione del 5G in molte aree d’Italia, ci sono anche diversi problemi. È il caso della Calabria, in particolare di Lamezia Terme, un’area interessata da alcune problematiche legate alla connettività. A questo proposito è stato detto che “la tecnologia è diventata parte integrante di tutte le attività quotidiane, sia in ambito lavorativo che nel tempo libero. Ci sono tantissimi strumenti a disposizione per sfruttare al meglio questa tecnologia, ma sicuramente il più usato è lo smartphone, il cui uso si basa su una rete dati e vocale efficiente per scaricare e inviare dati. Se in alcune regioni d’Italia si parla di 5G, in diverse aree della Calabria è ancora difficile fare una semplice telefonata. A volte, operazioni elementari come inviare una foto, un breve filmato o un’e-mail, sono praticamente impossibili”. Questo ci rivela l’esistenza di gravi problemi in alcune zone, anche se si presume che il 5G migliorerà molto la situazione.

 

Michele Gigliotti, Presidente di Adiconsum Calabria, ha aggiunto che “in Calabria, Adiconsum ha ricevuto numerosi segnalazioni relative a questa situazione, non sono da turisti o visitatori in vacanza, ma anche dagli stessi cittadini”. È piuttosto evidente che avere il 5G non significa necessariamente avere dei miglioramenti alla rete, così com’è chiaro che alcuni elementi principali della rete debbano essere perfezionati, affinché tutte le aree d’Italia possano trarne vantaggio. Le compagnie telefoniche stanno cercando di occuparsi di questo aspetto, quindi non ci resta che aspettare e vedere quali interventi futuri verranno fatti in Calabria.