L’opposizione chiede una Commissione Ambiente.

Da due anni insistiamo sulle proroghe illegittime del contratto di gestione di igiene urbana, il servizio di raccolta rifiuti, che stanno costringendo la Città di Corigliano-Rossano in una spirale che fa aumentare le bollette e incrementare i disservizi.
Noi consiglieri di opposizione, membri della Commissione Ambiente, puntiamo il dito verso l’Amministrazione Stasi che non ha mai reso le tematiche ambientali, soprattutto la questione rifiuti, prioritarie per questa Città.
I dati, oltre gli scoop giornalistici nazionali, sono sconfortanti e mostrano una Amministrazione Comunale totalmente assente sulla questione rifiuti che perde 15 punti percentuali di raccolta differenziata in due anni. L’area urbana di Corigliano, infatti, a Giugno 2019, data di insediamento del nostro Sindaco del cambiamento, registrava il 57% di raccolta differenziata, mentre nel mese di Aprile abbiamo registrato un timido 42%.
Abbiamo chiesto una Commissione Ambiente, che ci auguriamo venga convocata nel più breve tempo possibile, perché non vogliamo vedere scarica barile verso gli altri enti provinciali e regionali e chiediamo a questa amministrazione un potenziamento immediato dell’ufficio ambiente, un potenziamento immediato della fase di sensibilizzazione e un potenziamento immediato della fase di repressione.
Abbiamo perso tutti i sacrifici che i nostri cittadini hanno fatto nel passato per costruire una Città sostenibile, in linea con le direttive europee. Non potete fare ancora finta di niente.

Francesco Madeo
Corigliano-Rossano in Azione

Gennaro Scorza
UDC- Unione di Centro