L’evoluzione delle fasi di preparazione alla competizione elettorale regionale negli schieramenti politici tradizionali è stata indubbiamente caratterizzata da eventi di singolare anomalia.

Per molti versi gli scenari potrebbero ancora essere suscettibili di cambiamenti pur restando avvitati più a scelte di nomi che non all’individuazione di pochi ma essenziali punti programmatici da affrontare e risolvere con priorità assoluta.

Italia Viva proprio perché fermamente convinta della necessità che la Politica debba essere prima di tutto in grado di captare i bisogni per assicurare prospettive di crescita, specialmente alle nuove generazioni, aveva inteso rompere l’ inconcludente dibattito politico incentrato sulla caccia al nome d’effetto presentando una candidatura indipendente imperniata a un’idea progressista, riformista e pragmatica in grado di valorizzare le eccellenze e trasformare i bisogni in opportunità. Dotando le istituzioni di strumenti riformatori capaci di dar pratica attuazione ai progetti da mettere in campo.

Queste idee Italia Viva ritiene siano quanto mai urgenti in Calabria dove si avverte fortemente l’esigenza di una classe politica nuova capace di assumersi responsabilità di grande rilievo.

Purtroppo abbiamo dovuto registrare, da parte della maggiore forza politica del centro sinistra, l’assoluta indifferenza rispetto a una proposta che contemplava anche la possibilità di un passo indietro del Candidato qualora si fosse individuata una figura giovane e di esperienza amministrativa collaudata- magari un Sindaco – unanimemente condivisa tale cioè da dar vita ad un fronte politico allargato e coeso. Non è andata così dovendo tener fede probabilmente ad accordi ed equilibri estranei alla Regione.

Oggi col ritiro della candidatura di Italia Viva per scongiurare l’accusa di essere responsabili della mancata unità dello schieramento di centro sinistra e con la scelta della Dottoressa Amalia Bruni quale espressione di una parte significativa del Centro Sinistra, Italia Viva Corigliano Rossano si augura che la stessa possa supplire alle carenze di programmazione per costruire un progetto forte e credibile largamente condiviso e che si faccia garante di tutte quelle forze che legittimamente fanno parte del centro sinistra.

Rosanna Arduino e Giorgio Tricarico Coordinatori Italia Viva Corigliano Rossano