Si è conclusa domenica 5 settembre, la prima edizione del Festival della Cittadinanza attiva e della Legalità.

È stata una settimana ricca di impegni, incontri, cultura ed esempi concreti di legalità. Una settimana resa possibile grazie ad una fitta rete di relazioni che la nostra associazione ha coltivato negli anni e che, senza esitazione, si è messa a disposizione per far conoscere la parte della Calabria che lotta, che non si volta, che con coraggio, giorno dopo giorno, si adopera per ridare dignità ad una terra vessata da anni di commistioni e malapolitica. Nei giorni del festival i ragazzi del Cag “il Tempio del Barrio” hanno visitato luoghi di contrasto alla ‘ndrangheta (Cooperativa Terre Joniche di Isola Capo Rizzuto), luoghi di accoglienza ed integrazioni sociale (Riace e Camini), luoghi di memoria storica (campo di concentramento del Ferramonti di Tarsia) oltre luoghi artistici (Abazia del Patire) e naturalistici ( i giganti del Cozzo del Pesco).

Ringraziamo i ragazzi del CAG “Tempo per il Barrio”, della cooperativa “Tempo per l’infanzia” di Milano per averci fatto percorrere, con loro, i sentieri virtuosi della nostra terra, per aver fatto in modo che i legami con quelle realtà si rafforzassero, per aver condiviso con noi un nuovo percorso ed aver instaurato un nuovo legame che speriamo sia duraturo. Li ringraziamo per aver portato una ventata di gioventù e freschezza, per aver condiviso con noi idee ed esperienze che speriamo di poter mettere a frutto nella nostra terra, per levare dai margini molti giovani con buone pratiche di attivismo civico e sociale.

Ringraziamo gli artisti della compagnia teatrale del Teatro Rossosimona per lo spettacolo teatrale conclusivo del festival, tutte le persone che hanno collaborato e ci hanno supportato nella realizzazione del festival della cittadinanza attiva e della legalità.

È stata una settimana intensa, di cui conserveremo bellissimi ricordi.

Alla prossima edizione.