Tanti fedeli, nella serata di mercoledì 15 settembre, hanno partecipato alla solenne Santa Messa in onore della Madonna Addolorata nella Cattedrale di Rossano. La celebrazione eucaristica, dopo il Santo Rosario è stata officiata da S.E. Mons. Maurizio Aloise (Arcivescovo della Diocesi di Rossano-Cariati).

Molto significativa l’omelia del padre Arcivescovo che ha rimarcato l’importanza della ricorrenza religiosa sottolineando i sette dolori della Madonna Addolorata. Il presule, inoltre, ha invitato i tanti fedeli di continuare a pregare la Madonna per superare questo momento difficile dovuto alla pandemia. Emozionante, poi, il giuramento dei confratelli avvenuto durante la celebrazione eucaristica. Alla fine della Santa Messa, sul sagrato della Cattedrale, si è esibita la Banda Musicale “Nicola Gorgoglione” di Pietrapaola (CS) che, per l’occasione, ha eseguito alcune marce all’Addolorata: “Ischia” di Lufrano; Inno alla Addolorata Vergine strumentata da Pasquale Magnifici; “Balsorano” di Lufrano; “Evviva Maria” e, infine, “Pescasseroli” di Lufrano. Il simulacro della Madonna, al termine del concerto, è stata riportata nella piccola chiesa dell’Addolorata che si trova a pochi metri dalla Cattedrale. Il nuovo Priore della Confraternita dell’Addolorata di Rossano, Umberto Corrado, ha voluto ringraziare, per l’occasione, il padre Arcivescovo per la celebrazione della Santa Messa, il padre spirituale: don Pietro Madeo, i diversi sacerdoti presenti in Cattedrale, il Coro della Cattedrale diretto dal Maestro Luigi Pignataro, i confratelli e l’intero direttivo, la Banda Musicale “Nicola Gorgoglione” di Pietrapaola (CS) ed anche i tanti fedeli che hanno partecipato al settenario in onore della Madonna Addolorata.

ANTONIO LE FOSSE