Oggi in un clima gioioso, fra urla esultati di alunni, nel rispetto delle regole COVID si è svolta un’importante cerimonia di premiazione che ha coinvolto il plesso di “Via Nazionale”.

Il nostro ospite d’eccezione non ha bisogno di presentazioni, ha vissuto gli ambienti dell’I.C. Rossano III, perché ha frequentato le nostre scuole: è proprio lui, il pluridecorato Daniele Lavia, reduce dall’eclatante vittoria sulla Slovenia nei Campionati europei di pallavolo. L’atleta è stato accolto dalle note dell’Inno nazionale a cui si sono aggiunte, in coro, le voci degli alunni che lo hanno recitato con gli occhi lucidi e la mano sul cuore. Festoni del tricolore italiano hanno decorato il grande androne della scuola. L’emozione era palpabile nell’aria! I piccoli studenti erano felicissimi di essere a pochi passi dal loro idolo, acclamato solo qualche giorno fa in TV! Dopo la presentazione del Dirigente Scolastico, Dott.ssa Elena Gabriella Salvati, arricchita da piccoli aneddoti personali dell’atleta, il Campione d’Europa nel suo discorso introduttivo ha ribadito che allenare la mente è importante quanto allenare il corpo; l’impegno, la passione e la dedizione sono fondamentali nello sport e nello studio per conseguire sempre migliori risultati. La premiazione, infatti, è una testimonianza tangibile delle sue parole. La classe VB ha ricevuto 5 tablet meritati con il concorso nazionale “Ora di futuro”. La sfida, superata brillantemente dai nostri alunni, proponeva di progettare un ambiente per futuro migliore e sostenibile. Obiettivo principale: sensibilizzare alla gestione responsabile delle risorse. Gli alunni hanno così immaginato la scuola del futuro in un bosco dove gli alberi, rappresentati dalle loro mani e braccia, tutelati e rispettati, pervadono di cultura l’ambiente circostante, diffondendo nell’aria il sapere. Sul filone della sostenibilità ambientale, Silvia Madera e Salvatore Bianco hanno anche loro chinato il capo per ricevere la dorata medaglia dall’atleta; gli artisti sono risultati vincitori al concorso nazionale Green Camp della Findus realizzando una rappresentazione grafica sul connubio agricoltura-sostenibilità, obiettivo di SDGs nell’Agenda 2030, confermando così, ancora una volta, Scuola Green l’I.C. Rossano III.
I piccoli e palpitanti pitagorici Angela Guido, cl. VD, e Vincenzo Manograsso, cl. IVC, hanno ricevuto la medaglia dei Giochi Matematici del Mediterraneo 2021, direttamente dal nostro campione; entrambi i matematici in erba si sono piazzati in ottima posizione alla finale nazionale nella cat. P3 e nella cat. P4. I due vincitori, palesemente emozionati, forse più dalla presenza del campione che non dal traguardo raggiunto, hanno dimostrato grande maestria e competenza nei giochi di logica della prova. Alla premiazione hanno partecipato gli alunni della scuola primaria selezionati per la finale nazionale della gara, nonché gli iscritti ormai alla scuola secondaria di I grado del nostro istituto (ex-quinta classe). Ben 7 alunni in finale nazionale su 3 categorie! Non è un record della scuola anche questo? ….non hanno vinto i più bravi, perché lo sono stati tutti, ma i più fortunati!
E l’ultima medaglia ha illuminato gli occhi sognanti di una dolce e piccola artista che ha riprodotto le dolci linee dell’infinito delle nostre montagne ne “Lo sguardo infinito”, ispirandosi a Joan Mirò e ai suoi ghirigori intrecciati – premio regionale de “La matita delle idee”. La manifestazione si è conclusa sulle note dell’inno “I.C. Rossano III”, interpretata magnificamente da Marco Della Mura accompagnato dai piccoli canterini del gruppo, che ha acceso ancora una volta emozioni intese. Al termine Daniele ha attraversato i corridoi della scuola, salutando i suoi numerosi euforici tifosi e ripensando quando piccolino ha animato gli spazi della scuola primaria di “Via Nazionale”.
UN GRANDE, fra i piccoli! GRAZIE DANIELE perché ci hai dimostrato che, anche in questi tempi difficili, dove c’è passione LABOR OMNIA VINCIT.
Ina Serio