CORIGLIANO-ROSSANO (CS): Gli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria di Monachelle, la quale fa parte del 2° Istituto Comprensivo di Rossano diretto egregiamente dalla Dirigente Scolastica Celestina D’Alessandro, sono stati protagonisti nel concorso dedicato al sommo poeta Dante Alighieri promosso dal comune di Corigliano-Rossano e dall’assessorato alla cultura.

“E quindi uscimmo a riveder le stelle” è il titolo del progetto organizzato e curato dalle insegnanti: Monica Nebiosi e Rossella Turco. La manifestazione, nel rispetto di tutte le normative anti-Covid previste, si è svolta nel Chiostro di Palazzo San Bernardino in Rossano centro. Gli alunni hanno presentato la vita di Dante, il capolavoro della “Divina Commedia” ed hanno descritto il prodotto finale di questo progetto: un calendario che ha come filo conduttore le stelle; ogni stella simboleggia un valore presente in ogni mese dell’anno. Le stelle sono state la meta di Dante: per questo motivo ricorrono nel verso finale di ogni cantica ed i ragazzi le hanno fatte proprie, lasciandosi alle spalle un vero e proprio viaggio infernale per poter ritornare, quanto prima, alla normalità riprendendo la rotta e navigando fiduciosi verso il futuro. Durante la manifestazione, al termine della performance, la Dirigente Scolastica Celestina D’Alessandro, ha omaggiato gli alunni e tutto il pubblico presente declamando il sonetto “Tanto gentile e tanto onesta pare”. La stessa Dirigente, poi, si è complimentata sia con i docenti che con gli alunni per l’ottimo lavoro. Anche l’assessore uscente alla città della Cultura e della Solidarietà di Co-Ro, Donatela Novellis, ha sottolineato l’importanza di questa celebrazione dantesca ed ha ringraziato i ragazzi e le guide straordinarie delle insegnanti perché, sfogliando questo calendario, ogni mese lo si potrà vivere con un sentimento nuovo perché è stata messa in luce tutta la bellezza che un anno ci può donare. Lo stesso assessore, poi, ha voluto augurare buon lavoro, buona crescita affinché i ragazzi siano sempre felici e gioiosi, ma anche orgoglio dei docenti e dei loro genitori. Al termine della manifestazione, che ha visto la partecipazione anche dei genitori degli stessi alunni, sono stati distribuiti ai ragazzi i calendari da loro stessi realizzati. Complimenti, infine, ai docenti e agli alunni per l’ottimo lavoro.

ANTONIO LE FOSSE