La manifestazione di sabato 23 ottobre, presentata nel cortile della scuola secondaria di I grado, è stata condivisa con un pubblico di oltre 400 persone.

Le note dell’inno dell’I.C. 3, magistralmente interpretato da M. Della Mura e dal gruppo musicale della Scuola Secondaria I grado “A.G. Roncalli”, si sono diffuse nel centro dello Scalo attirando l’attenzione dei passanti e dei tanti spettatori dai balconi che hanno preso parte allo spettacolo fino al termine. Il Dirigente Scolastico, dott.ssa Elena Gabriella Salvati, dopo aver ringraziato i presenti (allievi/studenti, genitori, il D.S. F. Pistoia, il D.S. P. De Martino, il consigliere comunale C. Sapia, nonché la dott.ssa D. Novellis e i docenti) ha introdotto il dialogo artistico degli studenti dell’istituto.
“Benvenuto, benvenuto questo è il mio saluto…”, l’allegro canto della Scuola dell’Infanzia dell’I.C. Rossano 3 ha aperto la manifestazione SCUOLA IN FESTA, ad arte diretta ed organizzata dal prof. Pierpaolo Mingrone della scuola secondaria di I grado. L’emozione, l’ansia e qualche lacrimuccia di gioia hanno accompagnato le performance dei vari artisti emergenti. La canzone di apertura dei piccoli allievi è stata ripetutamente canticchiata dal presentatore d’eccezione, il maestro Gianpiero Garofalo, che è riuscito a catalizzare l’attenzione del pubblico con esilaranti e improvvisati sketch comici. L’ins. C. Faraco ha illustrato le varie attività che si realizzano nelle due scuole dell’infanzia dell’istituto (Crosetto e Via Nazionale), mentre le immagini delle attività didattiche scorrevano sullo sfondo, colorando il palco messo a disposizione dall’amministrazione comunale, costruito in tempi record nel pomeriggio. I piccoli pulcini, attraverso il linguaggio del corpo, sono riusciti ad emozionare la platea e con passi incerti hanno ceduto il posto ai giovani talenti della scuola secondaria di I grado ad indirizzo musicale con i brani Per Elisa e Mi manchi. Il Piano dell’offerta formativa dell’istituto, gli stakeholder coinvolti, nonché i progetti della scuola primaria di Via Nazionale sono stati presentati dalla F.S. T. Fusco sulle note allegre di un video dai colori intensi. Le varie esibizioni canore, teatrali e musicali degli alunni della scuola primaria hanno reso gioiosa e vivace l’atmosfera, risuonando nell’aria vibrante e piena di emozioni, culminate con il balletto denso di significato della 2A della scuola secondaria di I grado. Il video delle attività svolte della scuola media “A.G. Roncalli” ha introdotto le docenti G. Laino, L. Terzi, I. Carnese e A. Amoriello che hanno illustrato, oltre ai percorsi disciplinari, le peculiarità relative all’inclusione, all’importanza di attivare strategie mentali per stimolare il problem solving (in continuità con la scuola primaria), all’opportunità di studiare uno strumento musicale gratuitamente, alle Certificazioni Cambridge English e, da quest’anno anche, al diploma di spagnolo DELE. Nel corso della manifestazione sono state consegnate le certificazioni Cambridge ottenute con brillanti risultati nel periodo pandemico. La manifestazione si è conclusa sulle note della canzone “Il mondo” intonata dal solista della scuola M. Della Mura e dagli strumentisti della band, guidati dal pianoforte del prof. P. Mingrone, organizzatore a tutto tondo della SCUOLA IN FESTA, coadiuvato dai docenti presenti. “Libertango”, musicalmente interpretata dai docenti di musica S. Madeo e V. Madeo, ha introdotto il discorso di chiusura del D.S. dott.ssa Elena Gabriella Salvati che, nel ringraziare ancora una volta tutti i presenti, ha focalizzato l’attenzione sulla passione che favorisce la cultura e diviene FUTURO. Il futuro che si concretizza nelle aule delle scuole e che permette la costruzione dei cittadini di domani. I percorsi didattici che i docenti, guidati dal D.S. hanno messo in opera, viene confermato dai numeri in crescita dell’I.C. Rossano 3 e dalla fiducia riposta quotidianamente nell’abile guida della Dott.ssa Salvati dai genitori che è riuscita con maestria a traghettare la scuola nel periodo difficile dell’emergenza sanitaria, con creatività, favorendo sempre il coinvolgimento degli studenti , pur conciliando prassi consolidate e nuovi bisogni emersi in pandemia.

Ina Serio