Noi cristiani della Comunità di Corigliano Rossano , presenti nella drammatica Storia della Pandemia e in questa micidiale Guerra , siamo inviati ” in cammino” con il Risorto, a costruire, nei nostri quartieri, i Cieli Nuovi e le Terre nuove”.

Tutti nella Comunità però possiamo sperimentare, ogni giorno, che Lui, il Risorto , è vivo, vivificante e presente , accanto a noi e noi Lo possiamo incontrare e camminare con Lui per davvero ! Non significa andare a fare processioni o pellegrinaggi, partecipare a suppliche o a movimenti ecclesiali, ad avere visioni o allucinazioni, ma si tratta solo di fare un’autentica Esperienza di Fede.

L’Esperienza di Fede della Risurrezione, raccontata dagli Evangelisti, non è un privilegio concesso 2000 anni fa a qualche decina o centinaia di persone, ma è una possibilità per i credenti di tutti i tempi.

Questa Esperienza non va letta nei testi sacri, ma va sperimentata personalmente. Solo così si comprende che nessun personaggio, idolo o leader nostrano, politico o sportivo, ci dona mai lo stesso ” Shalom” interiore.

E’ quella Pace che scaturisce dall’Accoglienza del Vangelo delle Beatitudini ( Mt.5,1-12). “Beati quelli che si occupano, in ogni ambiente e in ogni occasione, della promozione e liberazione umana degli altri, perché costoro permettono a Dio di occuparsi di loro. E’ un cambio meraviglioso. Più noi credenti ci diamo da fare umanamente . . . e più Dio ci comunica capacità di vita e vita indistruttibile.”

Proprio questa Comunicazione profonda di vita da parte di Dio è l’ Esperienza di Risurrezione. I risorti in Cristo percepiscono allora la Presenza di Dio ( Genitore) anche negli aspetti minimi e insignificanti della loro esistenza. ” Chi osserverà la mia Parola , il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimore presso di lui ( Gv.14,23)”.

E’ il Dio della Tenerezza che, con noi e per noi, tutto trasforma in bene. Lui è sempre al nostro servizio ( Lc.12,37) e , quotidianamente accanto.( Mt.5,8), ci dona una potenza e una qualità tale di vita, che va oltre il disfacimento del corpo. E’ vita e vita eterna!

Corigliano Rossano, 25 maggio 2022 . ( Franco Palmisano).