A parere del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Castrovillari, Simone Falerno, durante gl’interrogatori di garanzia hanno “chiarito” poco quanto nulla.

Devono, perciò, rimanere agli arresti domiciliari i tre operatori del centro diurno per disabili dell’associazione onlus rossanese “Gocce nel deserto” di Corigliano-Rossano. LEGGI ARTICOLO COMPLETO