Una delle pagine più intense scritte da San Francesco di Paola a chi è chiamato a Governare.

Era il 17 febbraio 1447 quando inviò questa lettera al suo amico Simone d’Alimena, un buon monito in prossimità della prossima tornata elettorale…”Io non dico che non bisogna pagare le tasse al Re, perché sarebbe fraudolenza! Ma vorrei che i Ministri del Regno avessero il discernimento, accompagnato dalla pietà e dalla santa carità, e non l’ingiustizia che esercitano verso le persone più bisognose: vedove, orfani, disabili, e altre persone similmente fragili, che a ragione devono essere esentati da ogni gravoso tributo. Guai a chi governa e mal governa! Guai a coloro che si comportano da tiranni ed operano tirannìe”!(Frate Francisco de Paula, paupero heremito). Come sempre, W San Francesco e buon voto a tutti!
francesco caputo