Signore, Tu che per me nel Natale ti sei fatto Tempo e Storia, Ti prego , oggi, nella tua Epifania al Mondo, dammi l’amore per il mio tempo, dammi l’amore per la mia terra, dammi l’amore per la mia gente.

Signore, fammi comprendere, che, oggi, senza l’amore, la mia cittadinanza è solo diritto e dovere;

la mia città è solo un posto dove vivere;

le istituzioni civili o religiose, sono solo esercizio di autorità;

la politica è solo potere e compromesso;

la nazionalità è solo una distinzione tra chi è dentro e chi è fuori;

il vicino è una potenziale minaccia;

il più debole, nel mio quartiere, è solo zavorra;

il lavoro è solo economia promozionale.

Signore, io oggi sono qui davanti a Te, mio vero Dio e vero Uomo e Tu non mi chiedi nessun permesso di soggiorno.

Tu, che con la tua continua Epifania riveli l’uomo all’uomo, aiutami allora , quotidianamente, a ” trasformare” l’altro in un fratello, i confini in porte aperte all’accoglienza e le frontiere all’ abbraccio universale nella Nuova Civiltà dell’amore!

Corigliano Rossano 06.01.2023.. Franco Palmisano

Articoli correlati