Cavalieri Templari in Albania

Seconda Missione umanitaria in Albania. Anche quest’anno i Cavalieri Templari della Commenda “San Michael” di Rossano in collaborazione con i medici della clinica odontoiatrica “Calabrodental” di Crotone hanno preso parte alla missione umanitaria in terra albanese. La missione, che ha visto la partecipazione di 35 volontari della clinica odontoiatrica insieme ai due rappresentanti dei Cavalieri Templari, la dama Maria Campana della Commenda di Rossano e lo scudiero Cataldo Quattromani della Commenda “San Francesco” di Cirò Marina, è stata organizzata anche grazie alla collaborazione del Grande Ospitaliere commendatore, Gianfranco Palmieri.

I volontari sono stati ospitati per una settimana alla periferia di Scutari nel “Villaggio della pace” gestito dalla Caritas. Finalità della Missione umanitaria era principalmente il garantire le prestazioni medico-odontoiatriche agli abitanti del villaggio ed in particolar modo ai bambini. All’arrivo dei medici, paramedici e volontari sono state montate le strutture sanitarie mobili dove poter effettuare le visite odontoiatriche e le cure necessarie per i diversi casi. In particolare gli operatori della Calabrodental hanno montato un odontotendone, due odoroulotte, con la funzione di pronto soccorso, camera per attrezzi e stanza per le sterilizzazioni, una odontoambulanza utilizzata per i casi più difficili da trattare oltre ai macchinari per effettuare le ortopanoramiche. Un vero e proprio ospedale da campo che ha permesso ai medici e volontari presenti di curare 810 pazienti di cui 334 bambini e 150 special neezs (persone con deficit mentali o fisici importanti). Un’iniziativa rilevante che ha visto il riconoscimento da parte dell’arcivescovo di Scutari, monsignor Angelo Massafra nei confronti del proprietario della clinica crotonese Massimo Marrelli e dei cavalieri templari che hanno preso parte alla seconda missione umanitaria. Non è mancato il momento di festa con i bambini presenti che si sono sottoposti alle cure ai quali la dama Campana e lo scudiero Quattromani hanno distribuito vari giocattoli preparati appositamente da tutta la Commenda di Rossano per allietare i più piccoli. “Lo spirito della missione giunta al secondo anno- ha sostenuto il Grande Ospitaliere commendatore Palmieri- è radicato sulla condivisione con chi ha più bisogno ma soprattutto mira a garantire fattivamente un sostegno oltre che morale anche materiale che, in questa circostanza particolare grazie alla clinica odontoiatrica, ha permesso di salvaguardare e preservare la salute di quanti non possono permetterselo. Del resto –ha concluso Palmieri- lo spirito umanitario e di solidarietà contraddistingue i cavalieri templari che quotidianamente si occupano dei più bisognosi attraverso le diverse iniziative dagli stessi intraprese”.