• Home
  • Cronaca
  • Corigliano-Rossano | 26enne ucciso da una gelosia criminale: in quattro a processo

Corigliano-Rossano | 26enne ucciso da una gelosia criminale: in quattro a processo

Si terrà il prossimo 28 gennaio, dinanzi al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Castrovillari Carmen Ciarcia, il processo per l’omicidio del 26enne rossanese Antonio Barbieri, consumato in contrada Petra allo Scalo rossanese la sera del 12 gennaio scorso a colpi di pistola (il giovane era rimasto gravemente ferito ed era deceduto quattro giorni dopo in ospedale) che vede imputati due coriglianesi: Cristian Filadoro, pregiudicato di 28 anni (foto a sinistra), ed il suo amico Vincenzo Fornataro, di 33 (foto a destra). Entrambi saranno giudicati col rito abbreviato, come da loro stessi richiesto nel corso dell’udienza preliminare tenutasi oggi, per tramite dei loro avvocati difensori Francesco Paolo Oranges, Giuseppe Bruno e Massimo Ruffo dei fori di Castrovillari e di Paola. Il gup Ciarcia, su richiesta degli avvocati difensori Andrea Salcina e Giovanni Bruno del foro di Castrovillari i quali hanno rilevato un difetto di competenza dello stesso giudice nei confronti delle loro assistite, dopo una lunga camera di consiglio ha invece stralciato dal processo principale le posizioni della fidanzata di Filadoro, Marika De Santis di 20 anni, e della madre della stessa ragazza Assunta Zangaro, di 47. Entrambe le donne sono imputate di favoreggiamento personale

nell’omicidio di Barbieri, ma per loro si terrà un processo a parte. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 

0 awesome comments!