• Home
  • Cronaca
  • Corigliano-Rossano | Assolto dall’accusa d’avere ucciso il connazionale: 3 anni per lesioni

Corigliano-Rossano | Assolto dall’accusa d’avere ucciso il connazionale: 3 anni per lesioni

Nel primo pomeriggio di oggi, i giudici della Corte d’Assise di Cosenza - presidente Paola Lucente, a latere Francesca De Vuono - hanno assolto dall’imputazione d’omicidio il 34enne di nazionalità rumena Ionut Mihai Prodan, difeso dall’avvocato Antonio Pucci del foro di Castrovillari. Sul giovane rumeno pendeva l’accusa d’avere ucciso, la sera del 10 luglio dello scorso anno, il suo connazionale Vasile Ciuciuc, di 43 anni. Il pubblico ministero Giovanni Tedeschi aveva sollecitato la condanna a 10 anni di reclusione per omicidio, ma i giudici hanno condannato Prodan a 3 anni di reclusione per il reato di lesioni personali.

I fatti erano avvenuti in contrada Boscarello, nei pressi della popolosa frazione marina di Schiavonea, a Corigliano-Rossano. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 

0 awesome comments!