• Home
  • Cronaca
  • Arrivato nel carcere di Rossano il terrorista Cesare Battisti. Interviene il Sappe

Arrivato nel carcere di Rossano il terrorista Cesare Battisti. Interviene il Sappe

"L’arrivo nel carcere di Rossano del terrorista Cesare Battisti (trasferito nella giornata di ieri), ristretto nella sezione AS2, dove già si trovano 18 detenuti accusati e condannati per terrorismo internazionale, di matrice confessionale è una scelta adeguata, soprattutto per il contesto detentivo in cui l’omicida del maresciallo degli agenti dì custodia Antonio Santoro, all’epoca comandante del carcere di Udine, continuerà a scontare la giusta pena".

E' quanto affermano Giovanni Battista Durante, segretariato generale aggiunto del Sappe, e Damiano Bellucci, segretario nazionale della medesima organizzazione.
"Attualmente nel carcere di Rossano sono ristretti 287 detenuti, 189 sono AS3 e 18 sono i detenuti terroristi di matrice islamica. Il personale in pianta organica è di 135 uomini ma ne abbiamo assegnato solo 126, mentre quelli effettivamente amministrati sono 123; di questi bisogna ancora toglierne circa 10 che sono in convalescenza per problemi di salute e prossimi al pensionamento. Quindi, gli uomini e le donne effettivamente in servizio sono poco più di 115. Sarebbe opportuno - sostengono dal Sappe - che l’amministrazione centrale provvedesse ad incrementare l’organico e ad investire risorse per adeguare tutti i sistemi dì sicurezza. Inoltre, considerata l’importanza dell’istituto, è necessario che ci sia un dirigente in pianta stabile".
Fabio Pistoia

0 awesome comments!