• Home
  • Cronaca
  • MISURE CONTENITIVE IN VIGORE NEI GIORNI DI PASQUA E LUNEDÌ DELL’ANGELO

MISURE CONTENITIVE IN VIGORE NEI GIORNI DI PASQUA E LUNEDÌ DELL’ANGELO


Sarà consentito spostarsi verso altra abitazione una volta al giorno.

CORIGLIANO-ROSSANO, 3 aprile 2021 – Pasqua e Lunedì dell'Angelo, misure in vigore. Nei giorni di Pasqua - domenica 4 aprile 2021 - e Lunedì dell'Angelo - 5 aprile 2021- sono in vigore, ad integrazione dell'ordinanza regionale n.19 del 27 marzo 2021, le misure restrittive contenute nelle ordinanze sindacali nn. 38 e 39 del 26 marzo 2021, che prevedono misure per gli esercizi commerciali e gli spostamenti all'interno del territorio comunale.

Il lunedì di Pasquetta o lunedì dell’Angelo, giorno 5 aprile 2021, non contempla la chiusura integrale degli esercizi commerciali, trovando applicazione, per esso, quanto previsto per i giorni feriali dalle citate ordinanze sindacali, ossia la chiusura degli esercizi consentiti (Allegati 23 e 24 al DPCM 2 marzo 2021) a partire dalle ore 19, salvo le consegne a domicilio per le attività di ristorazione.

Si ribadisce che - fatte le dovute precisazioni rispetto alle ordinanze sindacali, che resteranno in vigore fino al 5 aprile - sull'intero territorio regionale sono comunque vigenti le misure della cosiddetta zona rossa, che impongono, oltre alla apertura esclusivamente delle attività consentite negli allegati 23 e 24 del dpcm del 2 marzo, anche misure sugli spostamenti e sulla circolazione.

Si rammenta che tali misure regionali prevedono, tra le altre cose, che nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021 sarà consentito una sola volta al giorno, spostarsi verso un'altra abitazione privata abitata della stessa Regione, tra le ore 5 e le ore 22, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione.

 È necessario munirsi di autocertificazione.

A decorrere dal 7 aprile 2021 entrerà in vigore il D.L. 01.04.2021, n. 44, recante “Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, in materia di vaccinazioni anti Sars-COV-2, di giustizia e di concorsi pubblici”.

IL SINDACO

FLAVIO STASI