Acque marine, monitoraggio continuo

Antoniotti: efficienza negli interventi , ripristinato il guasto a S. Angelo
Monitoraggio ed attenzione costante verso le criticità ambientali. Prosegue anche stamani, a Lido Sant’Angelo, la bonifica del fosso di scolo delle acque bianche che defluisce in mare e che era stato interessato da un guasto, nei giorni scorsi, a causa della rottura di un tubo della rete fognaria.



È quanto fanno sapere gli uffici comunali del settore ambiente e lavori pubblici che, da ieri mattina, si stanno adoperando, in collaborazione con i tecnici della Guardia Costiera e della sede provinciale dell’Arpacal, per risolvere il guasto. 

Nonostante gli interventi di monitoraggio delle acque e le azioni di prevenzione, gli incidenti possono verificarsi. Quello che conta è che quando si verificano tali eventi, del tutto straordinari, si intervenga celermente per la risoluzione dei disagi di carattere ambientale. Così come è accaduto, grazie alla squadra di manutenzione comunale ed alla preziosa collaborazione con i tecnici della Guardia Costiera e dell’Arpacal. L’impegno e l’azione amministrativa mira a garantire a cittadini e turisti un ambiente sano ed un mare pulito soprattutto durante la stagione estiva.

In particolare, a seguito di alcuni lavori, si è verificata una rottura sul tubo della rete fognaria che ha, così cominciato a riversare i liquami nel canalone di scolo delle acque bianche, che defluisce a mare. Immediati gli interventi, grazie ai quali si è provveduto a bloccare il deflusso a mare e a monte, per consentire di effettuare il lavoro. Tutti i liquami sono stati aspirati e si sta provvedendo alla bonifica del fosso delle acque bianche, mediante la rimozione di fango e melma. 
- (Fonte: Montesanto Sas – Comunicazione & Lobbying).

0 awesome comments!