• Home
  • Denunce
  • Denuncia contro l'inquinamento del mare di Rossano

Denuncia contro l'inquinamento del mare di Rossano

In merito a presunte evidenze di inquinamento marino, documentate anche a mezzo fotografico da semplici cittadini, che si ripetono puntualmente con frequenza giornaliera alle stesse ore nel mare di Rossano, mi sento di chiedere alle autorità competenti  quanto segue:
a) verifichino se esiste, come apparirebbe da notizie più che attendibili, una condotta abusiva e completamente illegale nel mare di Rossano risalente a diversi decenni or sono e forse collegata al depuratore comunale di Rossano
 ( se eventualmente venga aperta in fase di troppopieno, causando inquinamento delle acque costiere), e in subordine eventuali perdite da sovraccarico nel depuratore  di Corigliano, entrambi da anni  in fase di completa insufficienza e carenza rispetto ai bacini d'utenza.
b) quali provvedimenti anche d'urgenza intendano adottare le autorità competenti per chiudere le fonti illegali di inquinamento e risolvere in via definitiva  la questione depurazione nel territorio cittadino e costiero, con riferimento anche ad altre situazioni analoghe nei pressi dei comuni viciniori.
Essendo una situazione ormai consolidta da decenni  valutino  le autorità competenti quali provvedimenti si rendano necessari non esclusa una eventualei  la gestione commissariale di questo problema affidandola ad autorità dello stato neutrale (se del caso diversa da comuni e regioni) che si occupi con coscienza e competenza del problema, vista l'ormai incapacità cronica dimostrata da uffici vari locali o regionali che se ne sono occupati da anni. Non è mia competenza entrare nel merito di gestioni amministrative, ma essendomi per anni occupato dei problemi ambientali nell'associazione del WWF, e avendo riscontrato una certa sostanziale indifferenza istituzionale( unica eccezione di un assessore all'ambiente rossanese di alcuni anni fa) constato che giustamente i cittadini continuano a lamentarsi perchè non si fidano di bagnarsi nelle acque marine, almeno a certe ore della giornata. Ciò risulta anche dai dati in possesso dell'ARPACAL regionale, pur tra contraddizioni o ritardi di vario genere, che attestano le presenze di coliformi fecali alle foci di alcuni torrenti locali( ed è questo un problema aggiuntivo a quello segnalato sopra al punto a). Pertanto per  tranquillizzare sia i turisti, sia gli albergatori, sia i commercianti, sia i cittadini residenti tutti, prego le autorità competenti di provvedere per quanto in loro competenza. E' la soluzione del problema definitiva che ci interessa, nell'ambito delle leggi del nostro stato. Ma per il momento occorre a mio avviso accertare la presenza di condotte abusive eventuali nel mare o anche nei torrenti afferenti il territorio comunale, e se effettivamente esistessero chiuderle definitivamente, aiutando con formule meno illegali il prelievo dei liquami provenienti da scarichi di troppopieno dal depuratore comunale . Mi scuso per la brevità del testo, ma c'è effettivamente un'urgenza prima dell'arrivo in massa di migliaia di persone che mi auguro siano in aumento anche quest'anno, proprio per garantire un miglior soggiorno estivo a tutti. 
In fede
FABIO MENIN   Rossano Calabro(CS)
 già pres. WWF CALABRIA
 

 

0 awesome comments!