Rossano, decimo giorno senz’acqua

Acqua per Tutti Rossano: terzo mondo, altroché sviluppo.
Corigliano Rossano  – Adesso basta, stiamo davvero superando qualsiasi soglia di decenza e di senso del ridicolo. Quello che sta accadendo nella zona di Rossano ha dell’incredibile, o forse no; lo diciamo da sempre che la gestione non pubblica del sistema idrico ha portato soldi nelle tasche dei privati, tasse altissime ai cittadini e zero servizi.

 

 

 

Nessun ammodernamento delle infrastrutture, nessun piano di contrasto alla carenza idrica, nessuna strategia atta a mitigare i disservizi di quei migliaia di rossanesi che da una decina di giorni vedono uscire solo aria dai propri rubinetti.

Mentre ancora dalla politica non si alza alcuna voce a condannare il sistema Sorical, perché inimicarsi le alte sfere effettivamente potrebbe non giovare a chi siederà sul Trono di Spade della nuova città unica, i cittadini sono esasperati. E se crediamo che si possa attutire il disagio con le autobotti, che lavorano senza sosta, allora siamo davvero terzo mondo.

Invitiamo tutti i residenti del Centro Storico allo sciopero elettorale, al boicottaggio delle prossime amministrative. Potrebbe essere l’unico modo per raccogliere un po’ di sensibilità, per riuscire a incidere nell’opinione pubblica che pare troppo interessata a scoprire chi sarà in lista con chi. Vogliamo inoltre lanciare ufficialmente la campagna #VoglioLavarmi, invitando tutti i cittadini senz’acqua a postare foto dei rubinetti a secco con l’hashtag sulla propria pagina Facebook o su quella del Comune di Rossano.

E’ importante farsi sentire e farlo in maniera pubblica, in attesa che la Procura della Repubblica faccia luce e chiarezza sulle responsabilità di questo scempio.

 

Comitato Acqua Per Tutti Rossano               

0 awesome comments!

Il Blog di Rossano