• Home
  • Eventi
  • Settimana della Memoria: Mostra al Liceo Psicopedagogico “San Pio X°”

Settimana della Memoria: Mostra al Liceo Psicopedagogico “San Pio X°”


Settimana della Memoria: Mostra al Liceo Psicopedagogico “San Pio X°” in Via Carducci allo Scalo di Rossano. La mostra si può visitare tutti i giorni, da lunedì a sabato (orario scolastico), in cui sono state esposte una serie di immagini dedicati agli internati nei lager nazisti. L’iniziativa è stata voluta fortemente dall’Associazione “I ROSSANESI NEL MONDO GENNARINO SCORZA CROCE AL MERITO DI GUERRA E MEDAGLIA D'ONORE”. 

L’Associazione “I Rossanesi nel mondo Gennarino Scorza – Croce al Merito di Guerra e Medaglia d’Onore”, è stata fondata dal Presidente Mario Scorza, figlio dell’Internato Militare Italiano (IMI) Gennarino Scorza, deportato in Germania per essersi opposto a combattere al fianco dei repubblichini dopo l’8 settembre 1943, a cui è stata intitolata una Via da parte del Commissario Prefettizio, Dott. Aldo Lombardo, nella Città di Rossano, e insignito delle seguenti onorificenze: Distintivo d’Onore Patrioti per la libertà d’Italia;  Croce al Merito di Guerra prima concessione; Distintivo del periodo bellico 1940-1943 con una stelletta; Medaglia commemorativa del periodo bellico 1940-1943; Distintivo della guerra di liberazione 1943-1945 con due stellette; Medaglia commemorativa della guerra di liberazione 1943-1945; Diploma d’Onore come Combattente per la Libertà 1943-1945. L’Associazione, inoltre, si pone come scopo principale la riscoperta, l’approfondimento e la valorizzazione storico-socio-culturale delle vicende degli IMI durante la II^ guerra mondiale con lo specifico interessamento rispetto al rifiuto opposto dai 650.000 circa soldati italiani all’adesione alla Repubblica di Salò, al regime fascista e alla Germania nazista, e al contributo da essi offerto per l’edificazione della Repubblica Costituzionale a suggello dei valori della democrazia e della scelta repubblicana. Nello svolgimento di tale attività l’Associazione ha intrapreso un percorso di condivisione istituzionale con l’adesione di diversi enti territoriali quali: istituzioni pubbliche (Presidenza della Repubblica Italiana; Comune di Rossano, Provincia di Cosenza; Regione Calabria) e istituti scolastici superiori (Istituto d’Istruzione Superiore L.C., L.S.; L.A. “San Nilo” di Rossano, Istituto per Geometri “Nicholas Green” di Rossano; Liceo delle Scienze Umane “S. Pio X°” di Rossano), nonché Associazioni e fondazioni del settore storico-culturale di caratura nazionale (Associazione Nazionale Ex Internati; Associazione Nazionale Reduci della Prigionia; Associazione Nazionale Partigiani d’Italia; Fondazione Nenni). L’Associazione ha sempre voluto interagire con le nuove generazioni, nella riscoperta di un pezzo della nostra storia dai più volutamente dimenticata, riscontrando un grande favore e una sincera partecipazione da parte degli studenti in tutte le occasioni in cui sono stati chiamati a partecipare con propri lavori. La stessa Associazione, dopo aver preso atto dei risultati ottenuti e dei numerosi riconoscimenti tributati, intende proseguire nell’opera di divulgazione e approfondimento del periodo storico in esame attraverso la sempre più fattiva collaborazione in sinergia con gli Enti sopra elencati. L’Associazione “I Rossanesi nel Mondo – Gennarino Scorza, Croce al Merito di Guerra e Medaglia d’Onore” ha realizza, negli ultimi anni, eventi e momenti di incontro e di riflessione, quali: Nel 2013, in occasione della Festa della Repubblica, ha organizzato, presso il Liceo Classico “San Nilo” di Rossano, il convegno dal titolo: “L’Altra Resistenza, l’opera sconosciuta dei militari internati italiani per la democrazia e la libertà”, dibattito sull’opera omonima di Alessandro Natta; Nel 2014, in occasione del Giorno della Memoria, in collaborazione con l’Associazione cattolica diocesana di Rossano, ha organizzato un interessante incontro-dibattito dal titolo “La figura del Beato Odoardo Focherini, lettere dalla prigionia e dai campi di concentramento. Testimonianza e riflessioni di un internato cattolico”; In data 24 gennaio 2015, il convegno dal titolo “Vittoria Nenni e il contributo delle donne alla Resistenza e alla nascita dell’Europa”, a cui il Presidente della Repubblica ha avuto il piacere di trasmettere la Medaglia del Presidente della Repubblica, quale suo premio di rappresentanza al Convegno, che si è tenuto presso l’Aula Magna dell’ITG – Istituto Tecnico per Geometri – “Falcone-Borsellino” di Rossano (CS), organizzato, in occasione dei 70 anni dalla Shoah, nella Giornata della Memoria, con la collaborazione della Fondazione Nenni, rappresentata dall’intervento del Dr. Pierpaolo Fontana Nenni, pronipote di Pietro Nenni; Nel 2015, invece, presentazione della Mostra itinerante sulle 60 tavole pittografiche del Cap. Prof. M. Tomadini del 1946, curata dall’Associazione Nazionale Ex Internati, presso il Liceo Classico/Artistico “S. Nilo” di Rossano e stipula del Protocollo d’Intesa tra l’Associazione e il Liceo, con le firme del Presidente Mario Scorza e della Preside Adriana Grispo, avente la finalità di consegnare alla memoria delle future generazioni la tragica esperienza di quei cittadini italiani, anche nostri concittadini, che per tanto tempo si sono chiusi nel silenzio, nascondendo agli altri e a se stessi la disumanità dei lager; Nel 2015 Convegno “Fullen: il campo della morte – opera biografica di Padre Ettore Accorsi (Medaglia d’Oro al Valor Militare) Riflessioni e Momenti di Vita in un Lager: storie di uomini, resistenza e lavoro coatto”, presso la Sala Rossa di Palazzo San Bernardino a Rossano, in collaborazione con l’Istituto di Istruzione Superiore Liceo Scientifico – Classico – Artistico, in virtù del protocollo di intesa siglato; con la partecipazione della Dr.ssa Anna Maria Casavola (Ricercatrice al Museo storico della Liberazione in Roma e all’ANEI – Direttrice della Rivista “Noi dei Lager” e Redattrice dell’ “Eco della scuola nuova”); Sempre nel 2015 Convegno “Storie di Lager e di Libertà: il sacrificio dei Calabresi nell’epopea di Liberazione”, Liceo Scientifico di Rossano, con gli interventi della Dirigente Prof.ssa Adriana Grispo e del Prof. Daniele Garofalo, coordinatore dei lavori degli studenti; con la partecipazione di Michelina Grillo, autrice del libro “Da Melissa ai Lager”, figlia del deportato Giovanni Grillo; Nel 2016 Convegno dal titolo: “Frammenti sconosciuti di storia – La deportazione dei Carabinieri nei Lager Nazisti”, tratto dall’opera “23 ottobre 1943 – La deportazione dei Carabinieri romani nei Lager Nazisti”, libro della Prof.ssa Anna Maria Casavola, in collaborazione con l’Istituto d’Istruzione Superiore San Nilo, con gli interventi della Dirigente Prof.ssa Adriana Grispo e del Prof. Daniele Garofalo, coordinatore dei lavori degli studenti; con la partecipazione dell’Autrice del libro; di S.E. Mons. Giuseppe Satriano (Arcivescovo Diocesi Rossano-Cariati); del Capitano Angelo Proietti (Compagnia Carabinieri di Rossano); del Capitano Francesco Coppola (Compagnia Guardia di Finanza di Rossano); del Capitano Francesco Perrotti (Guardia Costiera di Corigliano); dell’On. Stefania Covello (Camera dei Deputati). Sempre nel 2016 partecipazione alla Cerimonia Commemorativa e deposizione della Targa Ricordo di Gennarino Scorza presso il Lager XB di Sandbostel. Nel mese di agosto 2016 si è dato vita, presso la Torre Stellata di Lido Sant’Angelo, a  “La Notte della Danza”. Nel mese di novembre 2016, presso il Centro di documentazione “NS-Zwangsarbeit” di Berlino in Germania, mostra “Zwischen allen Stϋhlen – Tra più fuochi” che racconta la storia degli internati militari italiani in Germania tra il 1943 e il 1945. Un’esposizione di oggetti e reperti unici che rievocano il dramma prodotto dal totalitarismo nazista e la sciagura della seconda guerra mondiale nella quale trova spazio anche la storia personale del rossanese Gennarino Scorza (Croce al Merito di Guerra e Medaglia d’Onore). Presenti anche Mario Scorza e Achiropita Titti Scorza, rispettivamente Presidente e Vicepresidente dell’Associazione Rossanesi nel Mondo, da sempre impegnati nella tutela e promozione dei valori della Resistenza e della memoria di Gennarino Scorza, eroe dei nostri tempi, sopravvissuto alla tragedia dei lager nazisti. Un appuntamento carico di valore ed emozione, quello avvenuto nella sede del NS-Zwangsarbeit, nel contesto del quale Mario e Titti Scorza hanno avuto modo di presentare e illustrare ai rispettivi Ministri degli Esteri italiano e tedesco, Paolo Gentiloni e Frank-Walter Steinmeier, e all’Ambasciatore italiano in Germania Pietro Benassi, alcuni cimeli appartenuti al militare internato rossanese, esposti nella mostra “Zwischen allen Stϋhlen – Tra più fuochi”. Ai margini della cerimonia inaugurale, l’Associazione Rossanesi nel Mondo, anche a nome e per conto della Regione Calabria e dell’Amministrazione comunale di Rossano che hanno patrocinato l’iniziativa, ha omaggiato i massimi rappresentanti istituzionali dei due Stati delle preziose Tavole del Codex di Domenico Tordo, incise su argento, con la tecnica dello sbalzo a mano, e raffiguranti l’elemento identitario ed emblematico per eccellenza della Città bizantina.“Per la nostra famiglia e per l’Associazione Rossanesi nel Mondo – ha ricordato commossa Achiropita Titti Scorza (Vicepresidente e portavoce del sodalizio e discendente diretta del milite Gennarino Scorza) – si tratta di un ulteriore momento di crescita nella memoria di un uomo che con il suo coraggio ha contribuito a riscattare la dignità dell’Italia post 8 settembre. Probabilmente – ha precisato ancora – c’è necessità, tra la nostra gente, di riscoprire e valorizzare di più la figura di questo concittadino illustre la cui figura, negli ultimi anni, ha riscosso i meriti del Capo dello Stato e gli onori delle più alte Istituzioni italiane. La nostra presenza a Berlino è sintomatica di un’affezione particolare verso i valori della pace, dell’uguaglianza e del patriottismo che, soprattutto nel particolare momento storico che sta attraversando il nostro Paese, devono ritornare ad essere la linea guida per tutti i cittadini. Grazie, pertanto, a chi – ha poi concluso Titti Scorza – ha sostenuto e creduto nell’importanza di questa iniziativa. Al Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, e al Sindaco di Rossano, Stefano Mascaro, che seppur assenti all’inaugurazione della Zwischen allen Stϋhlen, hanno visitato, successivamente, la collettiva berlinese sugli internati militari italiani”. Nel mese di gennaio 2017 Convegno dal titolo: “Le Guardie di Pubblica Sicurezza durante la Resistenza e la Polizia di Oggi al servizio del Bene, della Giustizia e della Libertà”presso il Teatro Amantea-Paolella in Rossano centro, grazie alla collaborazione con il Liceo Classico “San Nilo” di Rossano, con la partecipazione del Commissario di P.S. di Rossano, Dott. Raffaele De Marco, del Capitano Angelo Proietti (Compagnia Carabinieri di Rossano); del Capitano Francesco Coppola (Compagnia Guardia di Finanza di Rossano). Nel mese di marzo 2017 Convegno-dibattito dal titolo: “Il ruolo delle donne europee: dalla lotta al nazifascismo al processo di emancipazione” Primo Premio Gennarino Scorza al valore culturale e civile assegnato alla Prof.ssa Adriana Grispo e al Prof. Francesco Filareto presso il Teatro Amantea-Paolella in Rossano centro. Nel mese di gennaio 2018 è stato promosso il Convegno dal titolo: “Nel Giorno della Memoria il Ricordo di: Antonio Ceravolo, giovane liceale rossanese, martire della violenza nazista durante la seconda guerra mondiale”, presso la ex delegazione comunale di Rossano, con il patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, del Comune di Rossano, dell’Associazione nazionale “Reduci dalla prigionia, dall’internamento, dalla guerra di liberazione e loro familiari”, dell’Associazione nazionale ex internati, della Fondazione Nenni, dell’A.N.P.I. (Sezione di Rossano). Invitiamo i tanti cittadini e studenti del territorio a visitare la Mostra, presso il Liceo Psicopedagogico “San Pio X°” in Via Carducci allo Scalo di Rossano aperta fino al prossimo 10 febbraio 2019, dedicata agli internati nei lager nazisti e per non dimenticare. 


ANTONIO LE FOSSE
 

0 awesome comments!

Il Blog di Rossano