• Home
  • Eventi
  • A Corigliano Rossano si premiano la fotografia e la scrittura d'autore

A Corigliano Rossano si premiano la fotografia e la scrittura d'autore

Prima edizione Premio internazionale Fotografico-Letterario ITALO.
Il Premio fotografico-letterario ITALO, nella città calabrese Corigliano Rossano di recente costituzione, nasce dall'idea di unire la bellezza della fotografia alla sapienza della scrittura in un connubio perfetto di armonia artistica. La cerimonia di consegna del Premio sarà il 1° settembre 2019, e nei giorni precedenti a tale data (nella così chiamata Settimana della Cultura) alti esponenti della letteratura, della fotografia e dell’arte saranno ospiti in città,

 impegnati in attività artistiche di vario genere, allo scopo di conoscere le bellezze del territorio e farle conoscere al mondo al quale appartengono. Curato dal gruppo di fotografi Rainbow, dalla rivista di racconti on line RISME, il Premio ITALO vede il sostegno della testata giornalistica e casa editrice L’Eco dello Jonio di Corigliano Rossano.

Sebbene questa sia la prima edizione del premio, in realtà prende corpo dal già esistente INTERNATIONAL GRAND PRIX OF PHOTOGRAPHY - Rainbow, un Concorso Internazionale al quale partecipano fotografi provenienti da ogni parte del mondo iscritti al Gruppo Facebook “Rainbow”. Una realtà virtuale ma così interattiva che è stata in grado di creare nel tempo legami e sodalizi artistici di prim'ordine. I fondatori sono stati l’ingegnere Nilo Domanico, rossanese che attualmente vive e lavora in Oman, e Luigi Graziano, architetto che vive e lavora a Rossano. La metodologia per la selezione dei vincitori è la seguente: ogni giorno, sul gruppo avviene un Contest diverso. Quotidianamente vengono pubblicate mediamente 350 fotografie. Di queste vengono selezionate 12 finaliste, 3 vincitrici e la Cover. Quest’anno la competizione è partita il 22 maggio 2018 e si è conclusa il 12 maggio 2019. Hanno partecipato alla competizione più di 26.000 fotografi che hanno pubblicato più di 130.000 foto, dalle quali sono state scelte circa 320 Foto-Cover del gruppo. I giudici dislocati nei 5 continenti selezioneranno infine le migliori 24 Fotografie che saranno esposte durante la Settimana della Cultura.

La novità che ha portato all'evoluzione di un unico nuovo Premio che dalla fotografia arrivasse alla letteratura è avvenuta grazie alla collaborazione con la rivista letteraria RISME. La rivista letteraria che non devi spolverare, nata nell’agosto 2018 dall’idea di una scrittrice rossanese, Sara Maria SERAFINI. Tale rivista prevede la pubblicazione trimestrale di 12 racconti non di genere (6 lunghi e 6 corti) selezionati dalla redazione composta da, oltre da Sara Maria SERAFINI che ne è la direttrice editoriale, Erminia MADEO, redattrice (ROSSANO); Elisabetta BRICCA, scrittrice (TERNI); Daniele Sartini, scrittore (LA SPEZIA); Natalia Ceravolo, scrittrice (TORINO); Edelweiss Ripoli, scrittrice (COSENZA). RISME, ormai un punto di riferimento nel panorama delle riviste di settore, riceve migliaia di racconti da autori emergenti e affermati di tutta Italia e li seleziona secondo determinati criteri stilistici. La popolarità raggiunta in poco tempo e l’attenzione mediatica ottenuta nei circuiti letterari dà la possibilità di contare su un pubblico già consistente e proveniente da varie parti d’Italia. Si contendono il Premio Italo dell'area letteratura gli scrittori finalisti selezionati dalla redazione tra quelli che in questo anno sono stati pubblicati sui vari numeri della rivista.

Scopo di entrambe le realtà è raccontare, attraverso immagini e parole, l’ampio spettro di suggestioni ed emozioni, l’uomo, uno scorcio, il movimento, un attimo che può essere bloccato in un momento. Le fotografie e i racconti non sono altro che il tentativo di fermare, per un tempo minuscolo, il frammento di qualcosa che si vuole raccontare, sia esso una storia o un’istantanea.


Il Premio ITALO ha nel nome l'omaggio alle due iniziative ideate entrambe a Corigliano Rossano ma che si sono poi estese in tutta Italia e nel mondo: allo stesso modo, dal nome del Re degli Enotri, stanziati nel XV a.C. in quella che è l'attuale Calabria, prende il nome proprio la nostra nazione, l'Italia.


All'ampio calendario di iniziative della Settimana della Cultura, che vogliono promuovere e valorizzare la narrativa di qualità e rafforzare il senso di appartenenza al proprio territorio, offrire forme di condivisione, confronto, e arricchimento culturale, consolidare la rete di collaborazione tra Istituzioni e Associazioni locali e regionali e presentare ai cittadini un evento dall’alto valore civico e culturale, collaborano: l'Associazione internazionale Centro Arte Club (che realizzerà la Mostra dei 100 pittori, un raduno di artisti del territorio sulle bellezze dell’Alto Jonio); il Centro studi musicali Giuseppe Verdi (che organizzerà concerti musicali con prestigiosi nomi della musica di ascolto); il Club Trekking Corigliano Rossano (che terrà escursioni per tutto il territorio montano e nel centro storico per i visitatori stranieri e presenterà il suo libro sui percorsi del Parco del Pollino appena pubblicato); l'Eco dello Jonio (che presenterà un libro della propria casa editrice e ha sostenuto la stampa del numero speciale di RISME); l'Associazione culturale Corigliano per la Fotografia (che contribuirà nell’organizzazione dei workshop e dei laboratori fotografici; la Pro Loco Corigliano e Pro Loco Rossano e la FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche).


La consegna del Premio Italo avverrà domenica 1° settembre alle ore 19:00 presso il Palazzo San Bernardino di Rossano centro storico alla presenza di Attilio Lauria (Vice Presidente FIAF), Nilo Domanico, Gaetano Gianzi e Luigi Graziano per l’area fotografica e di Erminia Madeo e Sara Maria Serafini per l’area letteraria. In questa occasione, il pubblico presente verrà omaggiato della copia del Numero speciale di RISME. A seguire, concluderà la serata il Bookshow “Senza Grazie” realizzato da Pino Sassano, Leon Vulpitta Pantarei e Marisa Casciaro.

 

0 awesome comments!

Il Blog di Rossano