Torna l’antica fiera del Trionto

Inizia il countdown per l’inaugurazione dell’Antica Fiera del Ponte. Dopo anni di assenza ritorna  più ricca e bella di iniziative con un nuovo appeal che tanto piace al turista del terzo millennio. Appuntamento per il prossimo sabato 18 e domenica 19 Maggio a Caloveto in Contrada Trionto.

Tra convegni, sagre, tradizioni, musica, artigianato, le Istituzioni e le Pro Loco suggellano in un evento storico la volontà collaborare insieme per promuovere il territorio e le loro identità.
E’ questo il messaggio imperativo che lanciano gli attori principali dell’accoglienza turistica le Pro Loco della Vallata del Trionto attraverso il loro portavoce Federico SMURRA, coordinatore d’area delle pro loco del basso ionio cosentino, -“una nuova griffe che supererà i complessi progetti esogeni calati dall’alto con bandi e finanziamenti, con un vero approccio dal basso attraverso un nuovo modello endogeno di governance che metterà a sistema la rete non come “istituto”, ma le relazioni, gli stakeholder, con una nuova logica europea di leggere ed interpretare il territorio. Non un sistema “fisso”  e burocratizzato ma, un metodo nuovo orientato alla destinazione, alla sostenibilità,  con un approccio market oriented, costruito dal e per il turista. Il territorio non sarà più il semplice spazio in cui si esplica l'attività turistica, ma diventerà il nuovo e vero protagonista del turismo, con le sue caratteristiche uniche, il suo spazio tempo, nella era della contrapposizione g-locale”.
L'evento fieristico è promosso dalla Pro loco di Caloveto guidata da Piero PATERNÒ in simbiosi con il Comune di Caloveto, con il supporto dei Comuni e delle Pro Loco della Valle del Trionto.
Il programma della manifestazione prevede alle ore 11 l’inaugurazione della Fiera con l’esibizione della Banda Musicale Città di Caloveto, mentre alle 11:30 il CONVEGNO DIBATTITO dal titolo “L’ANTICA FIERA DEL PONTE VERSO LA NASCITA DEL SISTEMA TURISTICO LOCALE DELLA VALLE DEL TRIONTO”. 
Un dibattito ricco di spunti di riflessione a cui parteciperanno gli esponenti territoriali di spicco. Il dibattito moderato da Stefania SCHIAVELLI, collaboratrice del “Quotidiano della Calabria” sarà introdotto da Piero PATERNO’ presidente Pro Loco di Caloveto. Seguiranno gli interventi dei sindaci del territorio:  Francesco PIRILLO sindaco di Caloveto, Franco Cesare MANGONE sindaco di Calopezzati, Fabrizio GRILLO sindaco di Cropalati, Gerardo AIELLO sindaco di Mirto-Crosia, Luigi STASI sindaco di Longobucco, Antonio Cesare AURELIO sindaco di Paludi, Luciano PUGLIESE sindaco di Pietrapaola.
Sarà inoltre presente il consigliere regionale Gianluca GALLO, il consigliere provinciale Giovanni PIRILLO,  il presidente del Gal Sila Greca  Ranieri FILIPPELLI, il presidente Unpli Cosenza Domenico BLOISE,  il consigliere provinciale e coordinatore d’area delle pro loco basso ionio cosentino dell’Unpli Cosenza Federico SMURRA, l’Assessore al Turismo della Provincia di Cosenza Pietro LECCE, il Prof. Tullio ROMITA docente di Sociologia del Turismo dell'Unical ed esperto di Sistemi Turistici Locali e responsabile del CReST e l'Assessore ai Trasporti della Provincia di Cosenza Giovanni FORCINITI. 
Saranno parte integrante della manifestazione fieristica le Pro Loco di Caloveto, Cropalati, Paludi, Calopezzati, Mirto-Crosia, Longobucco e Pietrapaola e Rossano.
Nel pomeriggio, alle ore 18 la Pro Loco di Paludi organizza la “Sagra degli Scoratelli”, alle ore 21 invece sarà la volta dell’intrattenimento musicale. Domenica 19 maggio, nella mattinata,  invece la Pro Loco di Longobucco propone la “Sagra dei Fritti a Vento”,  mentre dalle ore 15 la Pro loco di Cropalati curerà la “Sagra delle Maiatelle” e un’esposizione artigianale.