Tribunali, soppressione Rossano totale fallimento


Mascaro a Roma delegato da Commissario Bagnato. Giustizia di prossimità,Corigliano Rossano nel Comitato nazionale

CORIGLIANO ROSSANO – La soppressione del Tribunale di ROSSANO per effetto della riforma della geografia giudiziaria è da ritenersi un totale fallimento: non solo ha rappresentato un danno per gli utenti, ma un grande spreco di denaro pubblico in dispregio agli auspicati risparmi di spesa e maggiore efficienza.

 
È quanto ha dichiarato Stefano MASCARO, già Sindaco di ROSSANO, intervenendo questa mattina (venerdì 6), in rappresentanza del Comune unico, delegato dal Commissario Prefettizio, il Prefetto Domenico BAGNATO, all’incontro ospitato nella sede del Centro Nazionale Forense, a ROMA, al quale hanno partecipato sindaci, amministratori, avvocati e componenti di comitati forensi dei comuni capoluoghi di circondari già sede dei tribunali soppressi.  Da CORIGLIANO ROSSANO erano presenti anche gli avvocati Dora MAURO e Maurizio MINNICELLI.
 
Contrastare con ogni mezzo la riforma che ha soppresso le sedi dei tribunali ed intraprendere ogni iniziativa per ottenere l’abrogazione e/o la modifica dei provvedimenti legislativi. È, questo, l’obiettivo del COMITATO PER LA DIFESA DELLA GIUSTIZIA DI PROSSIMITÀ, costituitosi per l’occasione anche alla luce del contratto di governo che prevede la rivisitazione della geografia giudiziaria e modifica della riforma del 2012 che ha accentrato sedi e tribunali per riportare tribunali, procure e giudici di pace vicini a cittadini e imprese.
 
Il Comitato ha sollecitato un incontro con il Ministro della Giustizia e si è dato, inoltre, appuntamento per VENERDÌ 20 LUGLIO, nella Capitale, per proseguire con le iniziative.

 

0 awesome comments!

Il Blog di Rossano