• Home
  • Politica
  • Cariati: Approvato da “sette “ irresponsabili il pre-dissesto

Cariati: Approvato da “sette “ irresponsabili il pre-dissesto

Nota di Mario Sero capogruppo di Unione Civica Cariati nel Cuore
«Nella seduta Consiliare del 23.03.13 al quale non ho volutamente inteso partecipare, giusto per non cadere nelle consuete provocazioni dei sette irresponsabili che ci amministrano , è stato approvato  il pre-dissesto del Comune di Cariati ;


   le motivazioni che hanno spinto i nostri amministratori ed i due consiglieri di maggioranza, i soli rimasti a loro sostegno , sono risibili, gratuite, insulse e farneticanti!
  Il comune di Cariati sarebbe “fallito” per colpa delle precedenti amministrazioni, che avrebbero accumulato debiti per milioni di euro  e per colpa dei dipendenti comunali, nel caso di specie gli “apicali”,  che, per non meglio specificati motivi politici, si sarebbero “ammutinati”tanto da mandare in rovina economica l’Ente;
 queste, in sintesi, le motivazioni che “avrebbero” determinato il tracollo economico-finanziario del Comune di Cariati ; a questo punto dove aver invocato l’intervento del Prefetto, Corte dei Conti, Procura della Repubblica per porre fine ad una scandalosa gestione politica, farcita da continue illegalità, non mi resta che chiedere un T.S.O. (trattamento Sanitario Obbligatorio) per gli attuali componenti della maggioranza in evidente delirio ai limiti della schizofrenia;
signori componenti la maggioranza il comune di Cariati è fallito da quando:
   avete affidato alla SOGEFIL la riscossione dei tributi (con un buco di 8.000.000 di euro);
  avete assunto 11 nuovi  dipendenti nonostante la regione Calabria si fosse impegnata a pagare  gli stipendi agli LSU/LPU, per cinque anni, in ipotesi di stabilizzazione;(ossia a costo zero per il comune)
 avete speso 500.000,00 €.  in tarantelle;
 avete spese 24.000,00 €. in banchetti e cenette ;
 avete affidato lavori pubblici, di somma urgenza e privi dei presupposti, senza ottenere ribassi in favore del comune;
avete fatto aumentare tutti i servizi comunali , esempio : il costo della raccolta dei rifiuti  è triplicato dal 2006 ad oggi;
dal 2006 ad oggi, i residui passivi (cioè i debiti del comune di Cariati) sono aumentati di venti volte tanto!!!     Debbo continuare?????
 Il peggio deve ancora avvenire … perché se la procedura in atti dovesse essere accolta i cittadini Cariatesi dovranno pagare la tarsu(ora tares) e l’acqua con un aumento di circa il 300%;
e  …..continuiamo ad essere amministrati  da sette irresponsabili!!!»
                                                                     Mario Sero