Stasi, ormai è "show dei record"!

Bocciati per l’edilizia scolastica di Corigliano-Rossano cinque progetti su cinque, presentati da da una giunta comunale sempre più politicamente incapace . Persi quasi 18 milioni di euro per le nostre scuole.

Drammatica la situazione nei plessi di San Nico e Cantinella. Le famiglie di Mandria del Forno, esasperate, diffidano legalmenete il sindaco. I bambini dell’“Ariosto” non sanno se e dove inizierà il loro anno scolastico


Un altro flop che arricchisce il medagliere di insuccessi di questa amministrazione. E’ clamorosa, la bocciatura di tutti i progetti presentati per la riqualificazione dell’edilizia scolastica cittadina, nell’ambito del piano regionale triennale 2018/2020.
Nelle due aree urbane di Corigliano e Rossano nel decreto regionale, dei cinque presentati, non risulta un solo intervento approvato. Tutti bocciati i progetti di Stasi.
E quindi?
Quindi per tutti gli interventi previsti a beneficio di scuole cittadine, chissà quanto altro tempo passerà ancora prima che venga avviata la loro riqualificazione, ristrutturazione o ricostruzione.
Nella tabella in alto, si riporta lo stralcio del Decreto Del Dirigente della Regione Calabria n. 6161 del 08/06/2020 dal quale si evince che la nostra Città ha perso oltre 17 milioni di progettazione per rendere più sicure e degne le scuole dei nostri bambini.
E intanto, i Cittadini continuano a pagare fitti considerevoli a privati.
Incapacità di chi ha progettato o di chi ha valutato?
O semplicemente inettitudine politica di chi amministra?
La valutazione si aggiunge ai ritardi del “Piano Scuola”di questa Città che al momento si registrano su tutti gli interventi di adeguamento degli edifici,
Scuola di Corigliano-Rossano, quindi nel caos, con l’amministrazione in un caos considerevole, che non è in grado di programmare un bel nulla. Prima vorrebbe che i lavori se li pagassero le scuole, poi no. Poi nomina (pare) 6 tecnici per fare i sopralluoghi (!), e mentre ad oggi mancano 53 giorni all’inizio dell’anno scolastico, ci chiediamo quando ( e se) partiranno i lavori e soprattutto quando finiranno. Ci chiediamo se i bambini di Corigliano-Rossano potranno iniziare (tutti!) il nuovo anno scolastico con i coetanei del resto d’Italia, il 14 settembre.
E anche fino a quando la Città dovrà subire questa incapacità manifesta di amministrare….

  

 
0 awesome comments!