• Home
  • Politica
  • Stasi “lasciateci sbagliare”! Opposizione “mentre voi sbagliate i cittadini pagano!”

Stasi “lasciateci sbagliare”! Opposizione “mentre voi sbagliate i cittadini pagano!”

E’ vero, sbagliare è umano e non è giusto sindacare su ogni singolo errore, come è stato fatto sulle amministrazioni precedenti, ma in questa nuova amministrazione gli errori commessi sono la regola di normalità

Lasciamo stare l’assenza di programmazione, principio cardine di ogni amministrazione locale che si rispetti ma anche gli aspetti più ordinari della nostra Città versano in uno stato di confusione mai registrato prima.

Le Amministrazioni precedenti hanno creato solo macerie?

Anche se fosse vero non autorizza voi a distruggere quello che di buono è stato creato dalle amministrazioni passate, senza dare un vostro contributo al miglioramento della qualità di vita della nostra Città. Si, è proprio quello che state facendo in questa esperienza amministrativa e gli atti pubblici ne documentano il disastro.

Versate in una situazione di totale caos ed illegittimità nelle procedure amministrative più semplici, abbiamo un disservizio generalizzato ed omogeno su tutto il territorio comunale, il coinvolgimento nelle poche arrangiate scelte è totalmente assente, avete programmato azioni amministrative concrete sulla base di finanziamenti che ancora non erano nella vostra disponibilità e che vi sono stati negati, in tutto questo i costi per i cittadini continuano a salire e non sono omogenei per tutta la Città e per questo state creando divisione tra la popolazione innescando una guerra tra poveri proprio come degni politici della prima repubblica.

Non scriviamo queste parole per innescare una polemica sterile sulla stampa ma semplicemente per ricordarvi che non è un gioco, quando voi sbagliate una semplice gara di appalto per la pulizia della spiaggia, quando prorogate illegittimamente il contratto per il servizio di raccolta rifiuti, quando spendete soldi in consulenza per partecipare a bandi che puntualmente vengono bocciati, quando costruite pozzi su falde acquifere non idonee all’uso umano, pagano i cittadini con un aumento delle tasse e delle imposte e con una diminuzione dei servizi e della qualità della vita.

Non bastano più le luci dei concerti di natale o delle manifestazioni turistiche fatte per divertirsi tra amici quando ai bambini di Giannone è negata per numerosi giorni l’acqua nelle abitazioni; non bastano i post su facebook o la chitarra sul peschereccio quando la spiaggia viene pulita ad Agosto, non bastano gli “odiatori seriali ammaestrati” sui social quando a settembre i genitori non sapranno dove portare a scuola i propri figli.

Vi hanno votato, bocciando le amministrazioni passate, proprio perché credevano in una maggiore responsabilità e consapevolezza nella concreta azione amministrativa, non vi hanno votato per mandarvi a fare esperienza, profumatamente pagati, sulle spalle delle famiglie che fanno fatica a vivere sulla nostra costa.

Sindaco, non è una gita scolastica dove si fa a gara per sedersi nei sedili posteriori nascondendosi dai prof. e programmare la serata da sballo a Barcellona. Sindaco, questa è la vita reale che vi invitiamo a conoscere a partire dalle periferie della nostra Città. Se vuole sbagliare e contestualmente essere lasciato "in pace", può farlo comodamente a casa sua
Luigi Promenzio
Francesco Madeo 

0 awesome comments!