• Home
  • Politica
  • UDC: Sindaco Stasi, basta con questa inadeguatezza

UDC: Sindaco Stasi, basta con questa inadeguatezza

Come UDC della Città di Corigliano – Rossano, prendiamo atto del ritorno di un Flavio Stasi arringatore di folle, in occasione del Consiglio Comunale di Corigliano – Rossano, dedicato alla questione del soppresso Tribunale di Rossano: il Sindaco della Terza Città della Calabria, nel suo intervento di chiusura del Consiglio, ha urlato al Governo e alla Regione Calabria la sua richiesta di aiuto per la riapertura del Tribunale.

 Peccato che ad ascoltare Stasi c’erano solo poche decine di persone, una minima rappresentanza della Deputazione del territorio, i Consiglieri Comunali e pochi addetti ai lavori, compresi i giornalisti. Ciò anche per evidenti
falle organizzative da parte della Presidente del Consiglio Comunale, che non ha invitato al Consiglio il Capogruppo UDC in Consiglio Regionale, Onorevole Giuseppe Graziano, rappresentante della Città nella massima Assise Regionale. Assente anche, per impegni di lavoro, il Magistrato Nicola Gratteri, assente il Procuratore della Repubblica. Vox clamantis in deserto, quindi, quella di Stasi, che, con la sua Maggioranza, a poco più di un anno dalla sua elezione plebiscitaria, non attrae più le folle. Un Consiglio Comunale sul Tribunale che ha brillato, quindi, più per le assenze, che per le presenze, e che ha sfornato l’ennesima delibera, grazie all’intervento del Capogruppo UDC in Consiglio Comunale, l’Avvocato Vincenzo Scarcello, che, con la sua riconosciuta esperienza, è corso, ancora una volta, in aiuto della Maggioranza, per spirito di servizio, senso di appartenenza al territorio e rispetto delle Istituzioni, correggendo la confusa bozza di Delibera sul Tribunale proposta dalla Maggioranza, approvata poi all’unanimità dal Consiglio.
L’esperienza del Consiglio Comunale sul Tribunale rientra nella collezione di incontri importanti sprecati della Giunta Stasi. E’ di qualche giorno fa il Tavolo sul Porto di Corigliano, promosso dal Vicesindaco della Città, che nulla di nuovo ha prodotto in termini di programmazione, concertazione e prospettive di rilancio dell’importante struttura, considerata la non esistenza di un’idea o di una proposta di un Piano di sviluppo da parte della stessa Maggioranza, e l’assenza, all’incontro, di rappresentanti del mondo associativo e produttivo e di esperti del settore della logistica. Insomma, è il caso di dire, si naviga a vista e senza bussola, con un’Amministrazione Comunale priva della necessaria autorevolezza, inadeguata ad interloquire con le Istituzioni, in un momento in cui le Città della Provincia portano a casa importanti risultati: è il caso di ricordare l’imminente firma del Contratto Istituzionale di Sviluppo “Cosenza – Centro Storico” tra la Città di Cosenza e il Governo Italiano, che porterà al Capoluogo di Provincia un investimento di 90 Milioni di Euro, finalizzato al rilancio del Centro Storico di Cosenza, con interventi a sostegno della nascita e dello sviluppo di imprese dei settori culturali e turistico e alla salvaguardia del dissesto idrogeologico, della sicurezza e della cura del verde urbano.
L’UDC è stanco di assistere all’incapacità del Sindaco e della sua Maggioranza a gestire la Città di Corigliano– Rossano, che brilla agli onori della cronaca per situazioni ed emergenze degne di un territorio sottosviluppato e non della Terza Città della Calabria: sono di qualche giorno fa le immagini televisive che hanno fatto il giro della Televisione di Stato, con gli abitanti di Schiavonea che gridano ai giornalisti la loro disperazione di non potere vivere secondo regole e abitudini proprie di un Paese civilizzato, senza acqua potabile e senza un idoneo impianto fognario. Come UDC diciamo basta a questa inadeguatezza! Il Sindaco Stasi capisca una volta per tutte che per risolvere i problemi non bisogna urlare ai quattro venti, come ancora una volta lo abbiamo visto fare nel Consiglio Comunale sul Tribunale, ma occorrono programmazione, competenze, impegno e capacità di interlocuzione con le Istituzioni, Nazionali e Regionali. Se la Giunta attuale non è adeguata, allora invitiamo il Primo Cittadino a mettere riparo con immediatezza. La pazienza, anche quella di noi moderati, ha un limite.

Corigliano – Rossano, 12 settembre 2020

Il Commissario UDC della Città di Corigliano – Rossano
Carlo DI NOIA


 

0 awesome comments!