Tasse comunali, nota di SEL-AD-PSI ROSSANO

Il Sindaco di una città ha tutto il diritto di fare scelte politiche nei vari settori della vita amministrativa; non ha, però, il diritto di dire bugie ai cittadini che amministra, verso i quali ha il dovere assoluto di verità. Purtroppo questo Sindaco, per la sua debolezza politica, e' costretto quasi quotidianamente alla bugia.

Aumenta la Tarsu, aumenta l'Imu sulla prima casa, non riesce a riscuotere i residui attivi, fa previsioni di incasso che non si rilevano veritiere (vedi tassa di soggiorno), eppure afferma che e' riuscito a non aumentare i tributi per i cittadini.

Lunedi 9 dicembre era stato convocato il Consiglio Comunale per la variazione dell'imu sulla prima casa, dopo che, in seguito a segnalazione dei gruppi di opposizione, il nostro Sindaco si era accorto che rischiava di far pagare l'imu sulla prima casa avendo inopportunamente aumentato la tariffa dallo 0,2 all0 0,6. Scelta scellerata questa, che rischiava e rischia se definitivamente non rivista di imporre un grave balzello anche sulla abitazione principale dei cittadini.

Che dire, poi, sulla questione dell’aumento illegittimo e spropositato della TARSU, della riduzione dell'agevolazione per i cittadini delle contrade vicino alla discarica di Bucita che, a dire del Sindaco, non creerebbe piu' danni perche' non vi si abbancano piu' rifiuti; forse il Sindaco, confuso fra i numeri e le cifre del bilancio, ha dimenticato che in quell'area vi sono tre discariche che andrebbero bonificate e che per una di esse, quella di Olivellosa, era stato ottenuto un finanziamento di un milione di euro ed era stata gia' eseguita la caratterizzazione e che il suo amico e compagno di partito, Scopelliti, ha dato precedenza ad altre opere ponendo in secondo ordine la bonifica di Olivellosa.

Eppure tutti ricordiamo quando Peppe, Peppino e Geppino erano sul palco, durante la campagna elettorale, e si scambiavano ridondanti complimenti promettendosi amore eterno e vicendevole collaborazione.

Gli effetti catastrofici di quella scellerata alleanza non si sono fatti attendere: la sanita' e' stata azzerata nel nostro territorio con la complicita' di Caputo e Antoniotti, che per non deludere il loro amico Scopelliti hanno mortificato il territorio anche con le loro insane affermazioni dicendo che in questo territorio era stata creata una sanita' di eccellenza (parole testuali di Caputo) e per cercare di far passare questo perverso messaggio i due (Antoniotti e Caputo) si sono fatti accompagnare nelle loro conferenze stampa dal direttore sanitario di fresca nomina, dott. Luigi Palumbo (ma non e' strano che un direttore sanitario accompagni una parte politica per spiegare la "bonta" del piano di rientro, anziche' spiegarla alla popolazione,a tutte le forze politiche e sindacali e alle parti sociali?

Non commentiamo nemmeno questo aspetto, ai cittadini le considerazioni!

Non parliamo poi dei rifiuti che giacciono per strada da mesi. Cosa fa  il Sindaco? Quali richieste ha fatto al suo amico Scopelliti che aveva promesso di tutto per questo territorio, dov'e' l’assessore all'ambiente, perche' non ne nomina uno che vada ogni giorno alla regione per risolvere il problema. Noi la soluzione la potremmo suggerire: dia la delega all'ambiente al vicesindaco che quest'anno ha incrementato il turismo con le sagre di paese e soprattutto con la pulizia delle acque marine nelle quali Peppe, Peppino e Geppino, specchiandosi, hanno proferito la fatidica frase "specchio , specchio delle mie brame, chi sono i piu' belli del reame?
Ad maiora

Ermanno Marino                      Antonio Graziano                   Leonardo Trento