Centrale Enel, da problema ad opportunità

Se ne parla con il Viceministro Zanetti. Caracciolo invita i candidati sindaco: costruire percorso condiviso
L’emergenza economico-sociale in atto impone, oltre alla figura di un Sindaco autorevole alla guida di un Comune forte, una permanente mobilitazione della città, che vada oltre le inutili barriere e gli steccati. Occorre lavorare per favorire un percorso virtuoso di rinascita che abbia al centro le risorse di un territorio, quello della Piana di Sibari e della Sila Greca, di antica tradizione, che annovera un’agricoltura specializzata, ed offre un ricco e variegato patrimonio identitario il cui fulcro è il Codex Purpureus Rossanensis. Il riutilizzo dell’Enel può essere un punto di partenza.


 
È quanto dichiara Tonino CARACCIOLO, candidato a Sindaco da #RossanoFutura, annunciando la visita del Viceministro al’Economia e alla Finanza Enrico ZANETTI, il prossimo MERCOLEDÌ 27 APRILE a Rossano (alle ore 11,30 nella Sala Rossa di Palazzo San Bernardino) per l’incontro sul tema. L’invito è esteso a tutti i candidati a Primo Cittadino della Città.
 
Le mutate politiche industriali dell’Enel – continua CARACCIOLO - hanno determinato la dismissione di un consistente numero di impianti termoelettrici tra i quali quello di Rossano. Si tratta di un impianto di 1280 MW di potenza nominale installata che copre una superficie di circa 80 ettari per il cui riutilizzo Enel ha emanato un bando concorso per selezionare idee progettuali che possano attrarre investimenti. Si tratta, com’è evidente, di trasformare un problema che ha prodotto la perdita di oltre 400 posti di lavoro oltre l’indotto, in una opportunità per un territorio che merita il giusto risarcimento da parte del colosso energetico che a Rossano è presente da circa quarant’anni. La Città di Rossano vive in questa fase della sua storia una profonda crisi economica e sociale e subisce un processo di generale degrado dei servizi essenziali quali quelli relativi alla salute, alla giustizia con la soppressione del Tribunale, ed alla mobilità con la progressiva dismissione della linea ferroviaria jonica. Si tratta di una vera e propria emergenza economico-sociale che richiede un Comune forte, un Sindaco autorevole ed una permanente mobilitazione della città al di là di barriere e steccati che, nel contesto attuale, a nulla servono. Sottolineo che, data l’importanza del tema e la necessità di massima coesione, intendiamo invitare tutte le forze politiche presenti nella nostra città e tutti i candidati Sindaco.
 
Centrale Enel: da problema ad opportunità. Costruire un percorso condiviso con la Città. È, questo, il tema dell’incontro al quale parteciperanno oltre al Viceministro ZANETTI e al candidato CARACCIOLO, anche  l’On. Mariano RABINO, l’avv.Lucia PISTOLA. 
 

0 awesome comments!

Il Blog di Rossano